Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

'IL MONDO SI RIBELLERÀ AI BANCHIERI ' ( seconda parte )

Pubblicato su 27 Ottobre 2013 da frontediliberazionedaibanchieri

Tratto da : fintatolleranza.blogspot.itDI J.S.KIM
smartknowledgeu

Intervista a Karen Hudes, avvocato ed economista. Ex consulente senior per la Banca mondiale, con la quale ha lavorato per circa 20 anni.

Ecco la seconda parte della nostra esclusiva intervista con la “talpa” della Banca Mondiale Karen Hudes, intervista nella quale la Signora Hudes parla: della necessità di porre fine a un immorale sistema bancario di riserve frazionarie che continua a drenare le ricchezze dei cittadini senza il loro consenso e senza che ne siano a conoscenza; della speranza di poter ristabilire una reale ed aperta competitività del denaro, in modo da poter adottare a livello mondiale le migliori forme monetarie; di come le Banche Centrali manipolino i media e le stesse religioni per ingannare la gente, provocandone reazioni viscerali che finiscono con l’appoggiare le azioni dei banchieri immorali; della necessità, quindi, che la gente inizi ad interrogarsi sui meccanismi in cui questi banchieri li hanno indotti attraverso la manipolazione dei mezzi d’informazione, dell’insegnamento e della religione.
Sotto i punti più salienti dell’intervista

>SmartKnowledgeU: “Io credo che una moneta forte che protegga i cittadini dalla svalutazione, debba essere sostenuta al 100% dall’oro o da uno standard oro/argento. Alcune persone sostengono che uno standard di riserve auree frazionario, come il Bretton Woods, potrebbe ancora funzionare. Lei cosa ne pensa?

Karen Hudes: “Io penso che un sistema bancario di riserve frazionarie non può funzionare…bisogna permettere alla gente di scegliere tra le varie valute quella che vuole usare…Stiamo iniziando a muoverci verso un’aperta competizione valutaria, poiché non abbiamo altra scelta.“

SmartKnowledgeU: (Poichè i banchieri finanziano e controllano il mondo militare) se questa situazione continua a peggiorare, lei prevede una controffensiva del mondo militare contro la concorrenza valutaria?”

Karen Hudes: “il gruppo in cui lavoro è gente tosta, e siamo tutti molto fermi e determinati a riprenderci il nostro mondo dalle grinfie di questi banchieri. Diciamo che li abbiamo licenziati…Andiamo un attimo indietro a quella cronologia che ho esposto al Parlamento Europeo per ricordare a tutti quali dovrebbero essere le regole...è tutto un grande sotterfugio: la gente non si rende conto di quello sta succedendo veramente e quando capirà come funziona il sistema, crede che vorrà che continui così in eterno? Non credo proprio…(questi banchieri) sono potenti perché nessuno sa cosa fanno veramente.”

Riguardo poi alla domanda se dei normali cittadini siano o meno in grado di sconfiggere un cartello bancario criminale che attualmente controlla gran parte delle risorse mondiali, Karen Hudes pensa che: “Ritorniamo un momento all’Analisi delle Parti Interessate…come sapete, lavoro a questo da più di quindici anni ormai. A mano a mano che procedevo, mi domandavo se stessi facendo dei progressi o meno, perché questo modello prevede che se si riesce a convincere una nazione a sostenere lo stato di diritto, questa transizione cioè, allora saremmo un passo avanti nell’adozione dello stato di diritto…e sono riuscita ad arrivare al Parlamento Britannico, che, possiamo dirlo, ha pubblicato tre delle mie dichiarazioni in materia.”

L’accuratezza dell’Analisi sulle Parti Interessate eseguita da Karen Hudes è riportata a pag. 62 di “Il contributo della Ricerca di Politica Internazionale alla Politica”, di Randolph M. Silverson - Scienze Politiche e Politica - pubblicato in Marzo 2000.

Jacek Kugler ha spiegato alla Hudes che lo stato di diritto si ristabilirebbe se anche solo un paese avesse il coraggio di optare per esso, poiché quest’azione individuale indurrebbe altri paesi a seguirne l’esempio. L’analisi di Jacek la troviamo qui: Jacek Kugler, Ron Tammen e Brian Efird: “La Presidenza della Guerra: le opzioni sottratte e perse”. Incontri del’Associazione di Studi Internazionali, Montreal, Canada, pubblicazione Febbraio 2004.

L’analisi di Karen Hudes sullo stato di diritto alla Banca Mondiale inizia a pag. 16 di questo documento.

SmartKnowledgeU: l’industria bancaria appare come un classico esempio di “branco di volpi di guardia al pollaio”. Come possiamo quindi riuscire a raggiungere una visione esterna e indipendente che possa realmente ristabilire uno stato di diritto?”

Karen Hudes: “Il cittadino americano ora sa che ogni mail che scrive viene letta e classificata. Avrà il fegato necessario per reagire? Resterà passivo o ci sosterrà? Perchè, se pensa: “Beh…il Grande Fratello finirà con il controllare tutto…che posso farci? Questo e’ quello che le banche vogliono che noi pensiamo….allora quello che bisognerebbe fare, se si vuole risolvere la situazione, è di andare a vedere chi e cosa siano davvero le parti interessate. Quello che risulta dalla mia “Analisi delle Parti Interessate” è che quei truffatori non sarebbero così forti se noi credessimo in noi stessi.
Dobbiamo credere in noi stessi…e credo che quello che ognuno deve domandarsi, soprattutto se ha dei figli, è: “Che mondo vorrei che fosse il mondo dei miei figli? Il mondo con il Grande Fratello, o un mondo in cui uno ha la possibilità di fare la differenza, un mondo in cui tutti sanno che ognuno può fare la differenza?”

E se il mondo militare reagirà e difenderà i cittadini delle nazioni sovrane, che in fondo è il suo principale e ufficiale compito a cui è stato demandato, o se invece opterà per difendere gli interessi criminali dei banchieri che lo finanziano, la Sig.ra Hudes ha così risposto: “Esiste un gruppo chiamato Consiglio dei Governatori, che risponde al Dipartimento della Difesa Americano. E’ collegato alla Difesa Nazionale. Così, ho scritto a tutti questi governatori e ho detto: ‘Sapete, non siete lì per schiacciare questo o quello (e per applicare la corte marziale), siete lì per aiutarci a ristabilire una moneta pulita’.

Sull’Egitto e sulla Siria, la Sig.ra Hudes ha detto: “ La situazione è davvero tragica perché non era affatto necessaria…C’e’ stata una presa di potere da parte di gente senza scrupoli che sta usando questi conflitti per distrarre l’attenzione pubblica”.

Su Israele e sul mondo Cristiano e Cattolico la Sig.ra Hudes afferma: “La gente in Israele non è affatto d’accordo sul fatto che il suo governo sia composto da ladri saccheggiatori delle ricchezze del mondo. La gente non sa cosa sta davvero accadendo. Sono in contatto con il rappresentante del governo israeliano nel consiglio della Banca Mondiale. Stiamo lavorando insieme per tentare di trovare un modo per permettere ai popoli del Medio Oriente di convivere pacificamente in un luogo sereno, senza eterni conflitti laceranti…lo sapete, quei “guerrieri della libertà” in Siria non sono che mercenari. Ormai lo sanno tutti…Ho detto agli israeliani di prepararsi al momento in cui il mondo avrà realizzato chi siano davvero questi truffatori e che cosa hanno fatto, poiché alcuni di essi sono israeliani. Questo vuol dire che la religione ebraica sia sbagliata? Assolutamente no! E per quanto riguarda la religione Cattolica: la Bank of America è nelle mani dei Gesuiti. Anche loro sono stati implicati in quelle nefaste pratiche bancarie. Se un giorno la gente iniziasse a indagare su tutti quei flussi di denaro e a capire che le tasse che hanno versato e parte del reddito nazionale finiscono nei forzieri del Vaticano…ma come pensate che riusciranno a scoprirlo? La gente deve iniziare a discernere, DEVONO INIZIARE A DISTINGUERE TRA LE COSE… questi banchieri sono bravi a metterti in bocca delle parole che non hai mai detto…La gente di tutte le religioni hanno molti, moltissimi nemici in comune. Se solo riuscissimo a lavorare insieme, faremmo dei grandi progressi. Perché il nostro mondo sembra così assurdo? Siamo davvero così stupidi? Dobbiamo iniziare ad ammettere a noi stessi che siamo costantemente manipolati. Dobbiamo ammettere che ci hanno resi idioti”.

Riguardo a questi suoi commenti, la Sig.ra Hudes mi ha detto che ha lavorato nel dipartimento legale della Banca Mondiale che ha lavorato all’istituzione del World Faiths Development Dialogue WFDD (Promozione del Dialogo tra le Religioni del Mondo) all’interno della Banca stessa, pur ammettendo che non è stata lei a fondare lo stesso WFDD. (http://berkleycenter.georgetown.edu/wfdd/about)

Riguardo ai banchieri che subito riescono ad emarginare chiunque li accusi di attività criminali affibbiandogli l’appellativo di teorici delle cospirazioni” , anche se questi stessi banchieri hanno spesso eluso e minimizzato le accuse di speculazioni sui tassi LIBOR, F/X, prezzi dell’oro e dell’argento, dell’etanolo, tariffe elettriche e diversi altri prezzi, ognuna di queste singole accuse si è poi dimostrata certa e concreta e NON frutto di teorie di cospirazione. Durante la nostra intervista, la Sig.ra Hudes mi ha parlato di come, appunto, questo termine di “teorie di cospirazione” sia usato proprio per emarginare e ridicolizzare la verità. “Le persone che se la prendevano con questi “teorici di cospirazioni” erano le persone più rigide, quelle che avevano un’idea piuttosto limitata della realtà e quindi non capaci di comprendere a fondo i fatti. In questo nostro tempo, in cui i principali mezzi d’informazione sono controllati dalle banche, è proprio necessario diventare dei ‘teorici di cospirazioni’, altrimenti non si arriverebbe mai alla verità. Ora viene fuori che quei “teorici” sono i veri realisti.”

Riguardo a quello che si può fare per aiutare la gente a comprendere che l’unica soluzione per difendersi dalle azioni criminali delle banche sia quella di convertire delle valute deboli, malsane e intrise di rischi in un denaro “forte” collegato a oro e argento, la Sig.ra Hudes ha detto questo: “Tutto quello che bisogno fare con quelle persone che preferiscono, nonostante tutto, mantenere valute deboli invece che una moneta forte, come quella legata a oro e argento, è dirgli che la Germania ha chiesto indietro il suo oro e gli e’ stato risposto di scordarselo e di farsi un giro per almeno altri sette anni, e che in risposta la Germania ha annullato il suo accordo di collaborazione di intelligence con gli Stati Uniti, accordo che durava da più di cinquant’anni. Io credo che questo gli Americani lo capiranno bene. Stiamo iniziando a licenziare quei grigi banchieri. Non sono loro che decidono chi debbano essere o non essere i nostri alleati…non sono loro che scateneranno un guerra con la Germania. Nessuno vuole una guerra con la Germania.”

Da notare che secondo la Sig.ra Hudes paesi come la Germania non vogliono più fare da tappetino al prepotente cartello bancario privato della Federal Reserve Americana e che stanno mettendo a punto delle controffensive contro gli Stati Uniti con conseguenze molto negative. Quindi, se i cittadini non vogliono vedere il proprio paese distrutto, devono ribellarsi contro le Banche Centrali criminali. Stare fermi e non fare niente vuol dire arrendersi ad un futuro di sicura rovina. Come sarà il futuro, dipende soprattutto dai singoli cittadini.

Inoltre, quando si analizza il valore in costante declino delle attuali valute in confronto al valore sempre crescente della moneta collegata all’oro e all’argento, bisogna concentrarsi sui prezzi reali dell’oro e dell’argento, e non su quei valori fantasma di valute virtuali collegate all’oro e all’argento fissate dai mercati dei derivati dai sindacati bancari criminali. Molta gente oggi ancora non sa che quei prezzi dell’oro e dell’argento che vede bene in mostra in televisione durante i comunicati finanziari, NON SONO i prezzi del vero oro e del vero argento, ma il prezzo di prodotti finanziari derivati calcolati in oro-cartaceo e argento-cartaceo. Ad esempio, la mattina del 23 settembre del 2013 le banche hanno fissato in Asia il prezzo dell’argento-cartaceo a $21.73 e quello dell’oro-cartaceo a $1328.30. Ma, nello stesso preciso momento, il sito del gestore miliardario Apmex ha fissato a $1364.59 l’oncia un lingotto d’oro del Credit Suisse, con un incredibile maggior premio di $36.29 l’oncia; una moneta d’argento Canadian Maple Leaf 2012 a $27.27 l’oncia, ovvero un prezzo maggiore di $5.54 l’oncia (o il 25,5% di prezzo maggiore). Se si vuole, quindi, comprare, dell’oro-cartaceo o dell’argento-cartaceo che non forniscono alcuna garanzia contro le guerre valutarie delle banche centrali, allora si può comprare quella ‘cartaccia’ al quel prezzo che vediamo flashare ogni giorno in TV o sul computer. Ma se si vuole del VERO oro e del VERO argento a zero rischi, dovremmo sborsare un premio molto, molto più alto.

In conclusione, credo che questa domanda che la Sig.ra Hudes mi ha posto, sia la più importante di tutte: “Riusciremo a trovare le parole giuste affinchè la gente possa capirci, crederci e sostenerci?”.

A questo scopo, segnatevi il nostro sito internet https://www.smartknowledgeu.com/blog , iscrivetevi al nostro feed di Twitter e al nostro canale Youtube, poichè posteremo prossimamente articoli e video con informazioni che potrebbero essere di grande aiuto per quei comuni cittadini che non hanno la conoscenza “interna” del mondo bancario, come la Sig.ra Hudes o come il sottoscritto, così che possiate tutti comprenderci, crederci e sostenerci.

“Possiamo dimostrare che il Grande Trafficante in Stupefacenti Pablo Escobar ha più contribuito alla società di quanto abbiano fatto i Grandi Trafficanti in Crimini Bancari come Jamie Dimon, Lloyd Blankfein & Stuart Gulliver?” (articolo scritto con annesso video che sarà pubblicato la prossima settimana)”.

“Porre fine all’ Effetto ‘Il Cattivo e l’Osservatore Passivo’, ovvero: come i cattivi banchieri ingannano la buona fede della gente fino a farli lavorare per loro”. (articolo scritto che sarà pubblicato la settimana prossima).

JS Kim è il fondatore e amministratore delegato di SmartKnowledgeU, una società fortemente indipendente di ricerca e di consulenza, concentrata sulle strategie intelligenti di investimenti dinamici mirate a contrastare la distruzione della ricchezza e il rallentamento monetario attuati dalle Banche Centrali. Sulla nostra pagina internet iscrivetevi per ricevere la newsletter su I modi migliori per l’acquisto di oro e argento. Seguiteci su Twitter: @smartknowledgeu

Fonte: www.smartknowledgeu.com
Link: http://www.smartknowledgeu.com/blog/2013/09/world-bank-whistleblower-karen-hudes-the-world-will-reject-central-bankers-part-ii/
25.09.2013

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di SKONCERTATA63

LEGGI ANCHE: "IL MONDO SI RIBELLERA' AI BANCHIERI " (PRIMA PARTE)

fonte

Commenta il post