Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

SULCIS, PER I MINATORI NATALE DI LOTTA

Pubblicato su 26 Dicembre 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in ITALIA

Si fa un gran parlare di elezioni, di agenda Monti, del ritorno dello psico nano, su cosa fare il centro ( e chi se ne frega ? ), ma queste storie, che sono storie di uomini, famiglie, persone che hanno diritto alla loro dignità, sono passate in " secondo " piano, per loro.

Che serva di lezione e monito che per chi dovrebbe capire ma fa finta di non capire. Claudio Marconi

 

l43-sulcis-121225183209_medium.jpg

 

 

Natale di lotta per i lavoratori ex Rockwool di Iglesias, asserragliati nella galleria Villamarina di Monteponi i cui ingressi sono stati murati il 21 dicembre.
Una giornata di 'festa e protesta' all'insegna della speranza e della solidarietà. «Questa mattina abbiamo ricevuto la visita del vescovo di Iglesias Monsignor Giovanni Paolo Zedda», ha spiegato Ignazio Pala, delegato Rsu Cisl, «che ci ha manifestato la sua vicinanza».
VICINA LA CHIESA. Mentre don Antonio Mura, parroco della cattedrale Santa Chiara di Iglesias, ha portato il 'Bambin Gesuù', che i lavoratori hanno sistemato davanti all'ingresso della galleria occupata come segno di speranza.
«Con questo gesto», ha spiegato don Mura, «si è voluta manifestare la nostra vicinanza a chi chiede un lavoro non come favore ma per la dignita».
GIOVANI INSIEME AI GENITORI. Nel piazzale antistante l'ingresso della galleria occupata dal 12 novembre, assieme ai lavoratori sono arrivati i giovani a sostenere la lotta dei genitori.
Cristian Strina, laurea in Scienze politiche e in procinto della specialistica, è il figlio di Nunzio, ex minatore Bariosarda passato poi alla fabbrica di Lana di roccia della Rockwool. «Cristian ha seguito tutte le nostre battaglie», ha raccontato il padre Nunzio, «e la nostra protesta è stata oggetto di un esame e ora si occuperà di noi anche nella tesi specialistica».
SOLIDARIETÀ DEI CITTADINI. A dare solidarietà anche numerosi cittadini. L'attenzione dei lavoratori si è poi rivolta all'incontro che si svolgerà il 27 dicembre nella sede dell'Assessorato regionale dell'Industria a Cagliari.
Vertice al quale parteciperanno i delegati dei lavorati e che sarà propedeutico per l'accordo sulla stabilizzazione delle maestranze ex Rockwool.
Intanto hanno trascorso il Natale sotto il palazzo del Consiglio regionale anche i «Figli della crisi», i giovani del Sulcis che sino al 2 gennaio presidieranno nelle tende e nei gazebo il palazzo della massima assemblea sarda.

Fonte: lettera43.it

Commenta il post