Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

SCIE CHIMICHE E TERREMOTI MILITARI ? LA GABANELLI DICE NO REPORT

Pubblicato su 23 Agosto 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in AMBIENTE



di Gianni Lannes


Ho chiesto personalmente a Milena Gabanelli di fare una puntata sul famigerato e dirompente fenomeno delle scie chimiche e dei terremoti bellici orchestrati dalle Forze Armate degli Stati Uniti d'America. Insomma, un'inchiesta a 360 gradi, senza sconti a nessuno.

La risposta è stata disarmante: "La Rai non ha soldi". Allora ho offerto alla Gabanelli di realizzare un'inchiesta gratis. Anche questa volta la risposta è stata picche. Infatti, non è una questione di vile denaro. Anche in passato avevo proposto a chi dirige Report indagini giornalistiche documentate, ma scottanti: ad esempio sulle navi dei veleni ed altro ancora. 

Ogni volta, sempre gentilmente ed in forma scritta la Gabanelli mi ha risposto che il budget della sua trasmissione è risicato. Possibile?

Avevo conosciuto la Gabanelli tre anni fa, a Sasso Marconi, dov'era in una giuria che mi ha premiato quale "miglior giornalista ambientale dell'anno 2010". In realtà, con la condutrice di Report avevo scambiato messaggi di posta elettronica. In passato avevo chiesto conto a lei della vicenda Barnard, senza ottenere risposte veritiere. Poi avevo scoperto che in una puntata sul nucleare italiano, lei ed un suo collega avevano ripreso intregralmente una mia inchiesta già pubblicata dal quotidiano La Stampa, senza neanche citarmi per sbaglio. 

Stessa solfa con Iacona che dopo un primo incontro nella sede Rai di Roma, non si è fatto più vivo, anche se a suo dire, era interessato ad un certo nucleare di mia conoscenza, mai trattato dalla cosiddetta informazione tricolore.

Vi racconto questi episodi personali in modo tale da consentire ai tifosi più sfegatati di argomentare qualche riflessione critica, su certi presunti "eroi" del piccolo schermo.

Attenzione a chi sostiene di lottare per una giusta causa, magari in "buona fede": le soluzioni ed i metodi sono assai discutibili se non peggio". Occhio ai cosiddetti paladini dell'antisistema, sovente sono insospettabili pedine del sistema di potere dominante. Saviano e lo scopiazzatore Travaglio vi dicono qualcosa?

Non guardo più la deprimente televisione da anni. In compenso leggo proprio tutto quel che mi capita, almeno in inglese, francese, spagnolo e italiano, ma la spazzatura scandalistica proprio no. Una fonte informativa mi ha passato questa informazione: a quanto pare c'è qualcuno spuntato dal nulla, forse a caccia di notorietà a buon mercato, che dichiara di annientare le scie chimiche con l'aceto (sic!). E' ovvio che poi i negazionisti da sciacalli incalliti, si prendano per una volta giustamente beffa di certe ridicolaggini.




Per arrestare la guerra ambientale a base di scie chimiche e terremoti bellici, ci vuole ben altro che un'illusione a portata di mano.

Commenta il post