Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

SCANDALI,SCANDALI: A PENSAR MALE....E QUEL CHE SEGUE

Pubblicato su 26 Gennaio 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in ITALIA

Si noti che i banksters oramai non si accontentano più di governare da dietro le quinte, ma pretendono loro uomini, “tecnici”, a dirigere direttamente il gioco.

66045 438387019556271 610642977 n
Abbiamo molte dimostrazioni che, soprattutto a partire da Mani pulite in avanti, il POTERE giudiziario agisce ad “orologeria” e si intromette e determina le dinamiche politiche (ricordate il “giochetto” marca Watergate? I Servizi producono le prove degli scandali, che in democrazia non mancano mai, alcuni giudici, con le spalle coperte da poteri “invisibili”, procedono d’assalto, e i mass media attrezzano il baraccone mediatico. Dietro tutto, altro che “pulizia”, vi sono sempre le lobby dell’Alta finanza).
Ora questo scandalo di MPS, fa il paio con la riesumazione delle vicende erotiche di Berlusconi. In pratica, ad un mese dalle elezioni si da unalisciatina a Bersani e una al Cavaliere a tutto vantaggio del vampiro Monti.
E’ indubbio che Monti non sia ben visto dalla maggioranza del popolo italiano, ma è altrettanto indubbio che certi poteri finanziari VOGLIONO a tutti i costi che sia comunque presente nei futuri governi. Per renderlo eleggibile hanno trovato il modo di infilarlo nei centristi di Casini tramite un accordo di reciproca opportunità con il Vaticano.
Evidentemente però non basta che venga eletto (con il giochetto delle liste questo è dato per scontato), ma occorre anche che, sia la sinistra di Bersani che la destra di Berlusconi, dopo le elezioni, per governare siano obbligate, ad appoggiarsi a Monti.
E tanto più l’esito elettorale è “insufficiente” per Bersani e per Berlusconi, tanto più la forza di Monti e del potere bancario che gli è dietro, sarà autorevole. Si noti che i banksters oramai non si accontentano più di governare da dietro le quinte, ma pretendono loro uomini, “tecnici”, a dirigere direttamente il gioco.
Ergo, sbaglio a pensare che questi “scandali ad orologeria” hanno dietro una precisa strategia politica?
  
Ps. Noto in facebook, che quando viene coinvolto qualcuno di sinistra in qualche immancabile scandalo, si scatenano i deficienti di destra che strillano: al ladro, al ladro. Viceversa, quando poi viene immancabilmente coinvolto qualcuno di destra, si scatenano i deficienti di sinistra che strillano:al ladro, al ladro.
Possibile che la gente non abbia ancora capito che in questa  democrazia,  in politica non esistono, non possono esistere i galantuomini, non è possibile che non ci siano scandali, da tutte le parti, per il semplice fatto che tutto il meccanismo del sistema è basato sull’inciucio, sulle speculazioni. Chi si presenta ad una elezione (e spesso fa anche i debiti per la campagna elettorale) lo fa essenzialmente per un tornaconto personale. Era già così quando i partiti, sia pure falsamente, erano strutturati con riferimenti ideologici o sociali, figuratevi ora che, con la Seconda Repubblica, sono stati  opportunamente ridotti a pure botteghe di potere, fotocopia uno dell’altro con  un minimo di diversivo per gonzi tra progressisti e conservatori.
Quei furbastri che poi, riescono a infilarsi al Parlamento o negli Enti locali, cosa pensate  che si mettono a fare, se non razzolare e rubacchiare in ogni campo, come può andare avanti tutta la “baracca” se non con finanziamenti di ogni tipo?
Maurizio Barozzi
Commenta il post