Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

QUIRICO E LA VOCE DEL PADRONE

Pubblicato su 10 Settembre 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in PAESI ARABI e IRAN

-PAXP-deijE.gifquirico.jpg

Allora, ricapitoliamo:

tu fai per mesi e mesi lo scrivano ufficiale dei "ribelli siriani" (sic) e vai dicendo in giro, ma soprattutto lo vai dicendo su un quotidiano letto da una mezza milionata di persone, che sono degli eroi e che Assad invece è un criminale.

Poi succede che loro, i tuoi vecchi amici, ti prendono, ti sbattono in un buco al buio per cinque mesi, ti insultano, ti bastonano, per due volte fanno finta di spararti in fronte, ti danno da mangiare un giorno forse e l'altro no.

Poi, non si sa come e non si sa a che prezzo, vieni liberato. Torni che a malapena ti reggi in piedi, ma vivo. Ora, la prima cosa che una persona normale farebbe sarebbe quella di andare dal direttore del giornale con una mazza chiodata in mano e dirgli: "senti, mo' mi dai dieci pagine dell'edizione di domani e io racconto senza censure tutta la merda che abbiamo importato, difeso, armato e finanziato in Siria".

Invece no. Lui torna e continua a leggere le 'veline': "no, no, per l'amor di dio, non voglio difendere il dittatore, io con quella storia di chi ha usato il gas non c'entro nulla, ho solo sentito voci attraverso una porta, non ho potuto verificare le fonti, io sono un giornalista serio, chissà se quelli parlavano per davvero o per scherzo". Ci manca solo che ti metti le dita nelle orecchie e cominci a urlare "blblblblblblblbl" come alle elementari.

E perché, quando dicevi che i "ribelli" (si, quelli che tra un po' ti facevano "il culo a strisce") erano "tutti giovani e belli" come il ferroviere di Guccini, chi te lo aveva detto?? Gesù Cristo? Dove le avevi verificate le fonti? Quali erano i tuoi autorevoli informatori??

Ma facci il piacere, va. Pensa alla salute.

Fabrizio Fiorini

Commenta il post

Orazio 09/10/2013 22:46


Credere che un servo, perchè questo non è altro che un umile servo, abbia il coraggio di raccontare quello che succede... BEH scusatemi è chiedere troppo.


No?