Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

PRESENTAZIONE LIBRO " NEL CUORE DI HEZBOLLAH "

Pubblicato su 4 Novembre 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in COMUNITA

In realtà l’attivismo nel campo del sociale e dell’istruzione, lo sforzo patriottico per il Libano nella sua interezza e non solamente a beneficio della comunità sciita, nonché la rigida selezione dei suoi militanti e della classe dirigente dimostrano che si tratta di un partito ben radicato e capace di agire in maniera multiforme nei più svariati gangli della complessa società libanese.

 

Nel_cuore_di_Hezbollah.jpg

 

Venerdì 9 novembre alle ore 18:00 presso la Libreria Internazionale La Fenice in via Battisti 6 (Galleria Fenice) a Trieste,

 

la presentazione del libro “Nel cuore di Hezbollah” di Alì Mansour ed Emanuele Bossi, edito da Anteo (224 pagg., 20,00 €). Organizzato dal Centro Studi Eurasia Mediterraneo (www.cese-m.eu), l’evento verrà introdotto e moderato dal Presidente del CeSE-M Lorenzo Salimbeni e vedrà la partecipazione dei due autori.

 

In questo volume, pubblicato con il patrocinio del CeSE-M, viene sviscerata un’analisi della composizione, dell’attività e degli assetti geostrategici in cui opera il “Partito di Dio”, spesso accusato semplicisticamente di costituire un gruppo terrorista. In realtà l’attivismo nel campo del sociale e dell’istruzione, lo sforzo patriottico per il Libano nella sua interezza e non solamente a beneficio della comunità sciita, nonché la rigida selezione dei suoi militanti e della classe dirigente dimostrano che si tratta di un partito ben radicato e capace di agire in maniera multiforme nei più svariati gangli della complessa società libanese. Alì Mansour, nato in Libano e triestino d’adozione ma sempre appassionato analista delle vicende della sua terra, ed Emanuele Bossi, dottore di ricerca in Geostrategia e ricercatore del CeSE-M, attraverso approfondimenti geopolitici, storici e di attualità presentano a tutto tondo la vicenda politica e alle volte pure militare di Hezbollah, soffermandosi ampiamente sulla figura carismatica di Hassan Nasrallah, vertice supremo e anima del partito.

Commenta il post

Marino 11/04/2012 17:20


A me gli Hezbollah vanno bene,purchè restino a casa loro.Per quel che riguarda i clandestini in Italia,vanno tutti presi e rispediti indietro.