Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

PNL - CONTROLLARE I COMPORTAMENTI PER COMANDARE NELLA SOCIETA'.

Pubblicato su 6 Maggio 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in IDEE e CONTRIBUTI

Dall'ancoraggio emozionale al perfetto schiavo di sistema.

 

PNL
Questa è una tecnica basata in parte sugli esperimenti di Pavlov che fa collegare la reazione emozionale con una azione. Ricorderete l'esperimento di associazione della campanella alla ciotola di cibo data al cane che procurava la salivazione. L'uomo non è immune da queste associazioni, anzi sono più forti, più complesse e più sofisticate.

 Alcuni ancoraggi avvengono nell'infanzia e coinvolgono tutti i sensi. C'è  sempre una associazione emozionale, bella o brutta non importa, legata ad: odori, sapori, immagini, suoni, tatti, idee, cantilene. 

L'ancoraggio risulta ancora più forte se sono coinvolti più sensi contemporaneamente. I pubblicitari conoscono bene queste cose è le applicano continuamente. Sebbene l'ancoraggio sia molto forte in età giovanile anche se decrescente rimane per tutta la vita. Questo è il motivo per cui un cliente conquistato in tenera età è un cliente per tutta la vita e può essere "riattivato" in qualsiasi momento. 

Esiste un ancoraggio più sofisticato di cui si occupa molto la PNL ed è quella che interessa il linguaggio ed il sesto senso quello dell'intuizione e della comprensione che fa leva su "matrici di idee" che realizzano il piano di riferimento, la cosiddetta "mappa del territorio" che ogni uno ha dentro che serve proprio ad interpretare il "territorio" che ci fa classificare cosa è buono e cosa no, cosa è giusto e cosa no. 

Questa mappa ci viene inserita dentro il cervello con un processo sofisticatissimo e lungo che parte anche dalla famiglia (anche i genitori sono programmati a programmare schiavi) continua nella scuola di ogni ordine e grado e poi segue con i "richiami" un po' come le vaccinazioni attraverso la potenza di fuoco mediatica di telegiornali, palinsesti di film scelti accuratamente, ospiti scelti accuratamente, notizie scelte o create accuratamente dai telegiornali di sistema. 

L'ancoraggio poi viene rinforzato con la tecnica del "rinforzo" ossia la "ripetizione ossessiva del messaggio", che bypassa il filtro della razionalità (valutazione se l'idea è familiare o meno) e va direttamente nell'inconscio dove viene ancorata come idea "già familiare".  Di esempi se ne possono fare molti di "mappe di riferimento" impiantate nel cervello fin da piccoli a cui riferirsi "per essere" accettati dal sistema: "l'uomo che non deve chiedere mai" a cominciare dalla bevanda scura gasata con le bollicine per essere accettato anche dagli altri bambini, alle scarpe di quella data marca con le lucette,  un certo tipo di auto, un certo tipo di profumo, un certo tipo di rasoio la  in "crociera", ecc. 

Una mappa (manuale di programmazione) da eseguire per essere il cittadino perfetto per il sistema capitalistico/neoliberista. Ma si va ancora più nel profondo con l'ancoraggio del sentimento della colpa (marketing ampiamente usato dalle religioni soprattutto quella cattolica) che inducendoti tale "colpa innata " come peccato originale ti costringe ad una perenne richiesta di perdono. Siamo tutti colpevoli per esempio per l'olocausto e lo continuiamo ad essere se per caso dimentichiamo e quindi va reiterato il ricordo. 

Tale meccanismo usato sotto il profilo religioso, poi politico/ideologico, oggi è usato sotto l'aspetto finanziario.  Un esempio per tutti è il bombardamento  continuo dell'evasore fiscale. Il cittadino nasce evasore, è una colpa insita del suo DNA lui evade per definizione ed i telegiornali ce lo ricordano in continuazione, in modo che la "mappa di interpretazione" impiantata nel nostro cervello ci faccia dire " e ma se tutti pagassimo le tasse e fossimo più onesti, tutto questo non succederebbe (obbiettivo raggiunto). 

Perché non ci bombardano con notizie di banche condannate ogni giorno per anatocismo? Semplice perché quella "quella mappa" porterebbe ad un altro posto che non è quella che vuole il sistema. 

Tutto questo serve per distruggere la nostra consapevolezza e la nostra capacità di disegnarci da noi la nostra mappa di interpretazione del territorio, invece ci viene consegnata e aggiornata una mappa che ci da indicazioni e ci conduce dove vuole il sistema. 

Da qui la famosa frase che ormai non siamo più: "essere pensanti, ma essere pensati" (da altri). La cura è quasi impossibile in quanto questo è cancro che si propaga con metastasi incontrollate che distruggono le vecchie "mappe umane e sociali" per sostituirle con quelle del "neoliberismo e dell'uomo merce". Certo già scollegare la televisione e gettarla via sarebbe un primo passo verso la disintossicazione.  

Giuseppe Turrisi - Tratto da: paolodarpini.blogspot.it


 

Commenta il post