Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

PAOLO BARNARD CHIAMA IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PER NOME E COGNOME

Pubblicato su 26 Maggio 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in IPHARRA

Dimmi chi frequenti e ti dirò chi sei, questo antico proverbio popolare racchiude in se una profonda verità. Da questo video ne abbiamo l’esatta percezione: un Barnard immenso ed un Colaninno prono ai voleri dei suoi padroni.
Questo figlio d’arte, miliardario di sinistra ( e ti pareva che non fosse così) va cianciando sul termine criminale pronunciato da Barnard, ma evita accuratamente la discussione sul merito.
Colaninno è la chiara rappresentazione di questa amministrazione che alcuni, con un eufemismo, chiamano stato, e la difende perché la sistemazione degli interessi economici si rivela un “ fatto”, relativamente stabile, per l’oligarchia, i plutocrati e tutti coloro per i quali questo collegamento è in atto.
Questa classe politica si è arresa da tempo, si è prostrata ai voleri della finanza internazionale, ed in questa resa, compresi gli intellettuali senza intelletto, sono irrevocabilmente orientati alla vendita di se stessi ( e questo sarebbe il male minore )  ma oltre a questa vogliono svendere la memoria storica di un popolo, la dignità, la giustizia sociale ed il sacrosanto diritto di avere una moneta di proprietà popolare e non della finanza. C.M.
Commenta il post

roberto pecchioli 05/26/2012 10:49


La MMT è diversa dalla moneta credito o dal reddito di cittadinanza. Tuttavia, è ora di abbandonare liti da cortile tra "noi" nemici dei banksters e riconoscere che il discrimine è tra chi vuole
la moneta - e la società, e la comunità di popolo - e quegli altri. Loro vogliono la nostra distruzione.


Noi la loro

frontediliberazionedaibanchieri 05/27/2012 08:54



La perplessità che nutriamo verso la MMT è proprio sul concetto di moneta sovrana. Per noi la moneta è sovrana quando la emette lo Stato, il dollaro ed altre monete non le consideriamo sovrane,
come invece sostengono quelli di MMT. Ma detto questo concordiamo sul finire di " litigare " tra noi: prima usciamo dalla gabbia, poi avremo tempo di discutere quanto vogliamo: ma fuori della
gabbia, dentro serve solo a fare il gioco dei nostri nemici. Claudio Marconi