Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

OLANDA E AUSTRIA, EREZIONI ANTI-UE

Pubblicato su 27 Maggio 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in ITALIA

Anche le formiche nel loro piccolo si incazzano. La piccola e virtuosa Olanda e l’altrettanto piccola e virtuosa Austria infatti sono pronte a votare in massa partiti dichiaratamente ostili al Leviatano di Bruxelles.

In Olanda alle elezioni anticipate che si terranno in autunno, elezioni conseguenti il tracollo del governo Rutte, la sinistra radicale prende la testa. Secondo PEIL.nl se si votasse domani la sinistra radicale risulterebbe essere il primo partito e otterrebbe 28 seggi al parlamento de L’Aja, superando così il partito liberale del premier Rutte, fermo a 25 seggi. La tradizione politica olandese “impone” che il ruolo di primo ministro venga affidato al leader del primo partito, se questo sondaggio venisse confermato quindi il leader della sinistra estrema Emile Romer sarebbe incaricato di formare un esecutivo. E la campagna anti-UE ha rinvigorito le sorti della formazione di Geert Wilders. Il leader anti-islamico da quando ha staccato la spina al governo Rutte dice apertamente la “F-word”, la “parolaccia con la F” che nessuno osava pronunciare, ovvero “Fiorino”. Immediatamente dopo il crollo dell’esecutivo Rutte il partito di Wilders era sceso a 17 seggi nelle rilevazioni per poi tornare di botto a 23 seggi.

Capitolo Austria, la FPO, il fu partito di Jorg Haider, secondo un sondaggio Gallup sarebbe il primo partito in quel di Vienna. Se domani si votasse la FPO di Heinz Christian Strache otterrebbe il 27% dei suffragi contro il 26% della SPO del cancelliere europeista Faymann. E Strache ha detto ai cattolici della OVP che non si ripeterà quanto avvenuto col governo Schussel-Haider, ovvero che se dovesse esserci una nuova alleanza FPO-OVP lui sarà cancelliere.

Insomma, sarà pure una culona inscopabile ma bisogna dire che Angela Merkel sui partiti euro-scettici ha lo stesso effetto di un abbondante dose di Viagra.

Fonte: rischiocalcolato   UE.png

Commenta il post