Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

OGGI COSENTINO E' SALVO, MENTRE UN OPERAIO SI E' UCCISO PERCHE' ERA DISOCCUPATO.

Pubblicato su 16 Gennaio 2012 da frontediliberazionedaibanchieri

Uno potrebbe dire che queste due notizie non hanno un legame diretto. Invece il legame c'è eccome. Abbiamo un parlamento che salva personaggi del calibro di Cosentino e non muove un dito contro la tragedia prodotta dalla crisi del capitalismo: la disoccupazione, perché c'è sempre prima il 'rigore'. Oggi segnaliamo di nuovo il fatto che in questo Paese c'è chi muore sul lavoro, o si uccide perchè il lavoro non ce l'ha. Queste morti (come la morte dei coniugi Di Salvo) non vanno taciute, esse sono il parametro del livello dell'ingiustizia sociale che vive questo paese. Oggi un uomo di 45 anni, disoccupato dal mese di settembre, si è tolto la vita a Zanè (Vicenza) sparandosi alla testa con una pistola. L'azienda metalmeccanica dove lavorava fino a 4 mesi fa aveva ridotto il personale a causa della crisi, lasciando a casa buona parte del personale, tra cui il 45enne. L'ex operaio sarebbe caduto per questo in una crisi depressiva: la disoccupazione e il disagio psicologico avrebbero creato un mix di sofferenza che l'ha portato al suicidio. L'uomo viveva con l'anziana madre. È stata la donna, 84 anni, a scoprire stamane il cadavere del figlio.effetto-fame

Commenta il post