Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

NO AI TAGLI E ALL'AUSTERITY. CENTOMILA IN PIAZZA A LONDRA

Pubblicato su 21 Ottobre 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in ITALIA

Migliaia nella strade della capitale inglese ma anche a Glasgow e Belfast contro i "cuts", i tagli al welfare e le politiche di austerity del governo conservatore. Un corteo imponente, circa 100.000 persone, ha invaso oggi Londra per protestare contro i tagli alla spesa e l'aumento delle tasse decisi dal governo conservatore di Cameron, accusato di essere asservito ad una "elite" della classe agiata che ignora i problemi delle persone normali.

Guarda il video della manifestazione di Londra :

 http://www.youtube.com/watch?v=VBRWrteM1DA&feature=player_embedded

Lavoratori di tutti i settori del pubblico e del privato, Vigili del fuoco, infermieri e insegnanti, giovani disoccupati e rappresentanti dell'opposizione hanno marciato insieme lungo le strade della capitale britannica gridando "Fuori i Tories". In piazza anche il movimento dei "Disabili contro i tagli"

Sotto lo slogan 'L'austerita' sta fallendo', la marcia ha attraversato la citta' e la folla si e' riunita a Hyde Park, dove rappresentanti delle Trades Unions (Tuc) e del Partito Laburista hanno parlato dal palco.

Secondo quanto riferisce la Bbc online, qualche tafferuglio tra gruppi di manifestanti e polizia si verificato nella centralissima Oxford Street. ''Orgogliosi di essere plebei'' recitava uno degli striscioni che ha sfilato anche davanti al Parlamento, in risposta all'infelice frase pronunciata dal ministro Andrew Mitchell, che ha cosi' definito un agente e per questo si e' dovuto dimettere.

Partecipate manifestazioni contro i tagli e l'austerity si sono svolte anche a Belfast in Irlanda del Nord, e a Glasgow, in Scozia.

Fonte: contropiano.org   e492f37cd8722f626fd99f707b9622eb_L.jpg

Commenta il post