Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

MPS E DEUTSCHE BANK, LA STRANA COPPIA DEI DERIVATI

Pubblicato su 19 Gennaio 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in MONETA -BANCHE - VARIE

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio.  E Monti gli ha dato 4 miliardi di euro, la stessa cifra dell'IMU sulla prima casa.Claudio Marconi

 

mps-stato.jpg

 

Una partita a scacchi sempre più complessa. Così Monte dei Paschi ha mosso, in questi anni, pedine sotterranee per resistere alla crisi. E ne è un esempio la notizia diffusa ieri da Bloomberg, secondo cui

Deutsche Bank avrebbe creato un derivato che ha “nascosto” le perdite di Mps nel momento più scuro della crisi finanziaria.

Ripercorriamo con ordine le fasi di questa vicenda. È il 2008 e Deutsche presta un miliardo e mezzo di euro a Mps attraverso il “Progetto Santorini”. Questo denaro serve a ridurre una perdita di 367 milioni di euro su un derivato acquistato in precedenza dalla banca senese che aveva fatto delle scommesse in perdita (su una quota in Intesa Sanpaolo e su Titoli di Stato italiani). Sempre nello stesso anno, inoltre, Mps acquisisce Antonveneta per una cifra che è il doppio del suo valore, questo genera una perdita del 49% anno su anno per il titolo. Un cocktail micidiale per l’istituto senese che si affida, dunque, al veicolo finanziario irlandese “Santorini”, di cui aveva già acquistato una quota due anni prima, nel 2006.

Nel 2008, però, Deutsche Bank apre due digital option con Mps, legate all’andamento dei tassi di interesse legati all’euro. I termini dell'intesa hanno portato, quindi, la banca italiana a fare scommesse in perdita sul valore dei bond governativi, stando a quanto reso noto da sei specialist sui derivati che hanno esaminato i documenti, ancora prima di ottenere miliardi di euro di salvataggio dallo Stato.

Arriviamo allo scorso dicembre, quando il tribunale di Milano condanna quattro banche (tra cui proprio Deutsche Bank) per lo scandalo derivati. Mps non si scompone per la notizia, e comunque, si scopre, l’operazione Santorini non era presente nei suoi bilanci.

Fonte: professionefinanza.com - Scritto da: Luigi Ruggero

Commenta il post