Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

LETTA DICHIARA DI ESSERE NULLATENENTE: I MISTERI DI CASA NOSTRA.

Pubblicato su 30 Luglio 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in ITALIA

letta-nullatenente.jpg

Nel 2012, quando era “soltanto” parlamentare, il nipote di Gianni Letta dichiara di avere guadagnato 124mila euro. Nonostante questo reddito faraonico, nonostante sieda su poltrone ricche e prestigiose da ormai un ventennio, il premier – ufficialmente – non ha né automobili, né moto, né barche. Non ha nemmeno immobili, azioni, obbligazioni e altri investimenti. Un francescano.

Forse che Enrico Letta viva in una capanna o in una grotta? Mistero. Eppure, a vederlo,

non sembra abbia condotto una vita così stentata.

Sono i misteri della politica italica. Il popolo se la prende con parlamentari, ministri, assessori, sindaci e consiglieri perché guadagnano troppo e accumulano troppe ricchezze. I politici, dal canto loro, si dichiarano nullatenenti. Una situazione pirandelliana o, se preferite, semplicemente italiana.

Sta di fatto che, in caso di patrimoniale, sarebbero cavoli amari per i normali cittadini che dichiarano anche 1 euro in banca. Il nullatenente Letta, invece, non pagherebbe un centesimo. Poverino.

Fonte: Contro copertina

Tratto da: http://dadietroilsipario.blogspot.it

Commenta il post