Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

LAVAGGIO DEI CERVELLI E PROPAGANDA DI GUERRA

Pubblicato su 29 Aprile 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in COMUNITA

Propaganda di guerra si, perchè gli occidentali vogliono la guerra, vogliono la distruzione di chi si oppone al mondialismo di una Repubblica Universale.

 

ejajaige.png

 

Tutti hanno potuto  constatare il malcelato astio con cui certi “mezzibusti”, che meglio sarebbe definire “linguivendoli”, hanno dato la notizia che la Russia di Putin, in seguito alla Legge approvata dal parlamento francese che consente le adozioni di bambini per le coppie omosessuali, ha chiesto di rivedere l’accordo internazionale sulle adozioni con l’intento di proibire le adozioni di orfani russi richieste da questi paesi occidentali. 

 

Putin ha anche rivendicato il rispetto delle tradizioni culturali, etiche, legislative e norme morali del proprio paese.

 

Richiamo quanto mai legittimi visto che queste “Associazioni” Gay che hanno raggiunto nei vari paesi occidentali una influenza e protervia inaudita, pretendono il rispetto della loro “diversità”, ma si guardano bene dal rispettare chi intende vivere e organizzarsi secondo i tradizionali canoni di famiglia e di eterosessualità.

 

Ma dicevamo dei “linguivendoli” e del loro malcelato disprezzo verso Putin (chissà perchè, eh!). Chi è attento alle cronache riportate da questi mezzibusti, noterà che nella stessa cronaca, essi citano i vari capi di Stato con i loro corretti appellativi, “Presidente Obama, Presidente Hollande, ecc), mentre invece Putin viene definito “L’ex capo del Kgb”, non come il Presidente della Russia!

Compreso l’infame distinguo?

Se non lo sapete questa è propaganda di guerra vera e propria.

Propaganda di guerra si, perchè gli occidentali vogliono la guerra, vogliono la distruzione di chi si oppone al mondialismo di una Repubblica Universale.

E’ un lavaggio del cervello atto a preparare l’opinione pubblica per la guerra, per la eliminazione. (leggi assassinio) di personaggi scomodi, proprio come è stato per Saddam Hussein e per Gheddafy ed ora stanno cercando di fare con la Siria.

E’ un lavaggio del cervello sottile, lento, impercettibile, ma che alla lunga, dà i suoi frutti e quando si scatenerà la furia bellica assassina statunitense o sionista che sia, nelle case, tra la gente comune, tra i cosiddetti benpensanti, ben ripuliti nel cervello, si sarà propensi ad accettare questi crimini, l’eliminazione di questi scomodi capi di Stato fatti passare come dei folli e degli antidemocratici.

E’ infame propaganda di guerra come quella che gli stessi mass media, TUTTI:  di destra, di centro e di sinistra, e TUTTI di proprietà di grandi finanziarie occidentali, stanno scatenando contro la Siria di Assad.

Oramai, senza più remore e senza neppure agire in segreto, gli occidentali stanno ammassando mercenari assassini di ogni colore e armi da loro fornite, in tutti i punti strategici di confine della Siria, mentre questi assassini si intrufolano quotidianamente nel territorio siriano andando a compiere attentati e stragi inenarrabili (ma qui, ovviamente, nessuno parla di terrorismo!!).

Dopo la Libia, la Siria vogliono ridisegnare tutta la geografia politica del medioriente, facendone una immensa regione che pullula di statarelli multicolori, tra loro divisi da odi tribali, culture e religioni difformi che li porteranno a scannarsi reciprocamente.

E al contempo ogni risorsa di quei paesi,  soprattutto energetica, passa sotto il controllo delle multinazionali occidentali, mentre il popolo viene riportato a condizioni di vita da età della pietra. Si paragoni la condizione del popolo in Libia sotto Gheddafy, dove una parte delle risorse petrolifere erano impiegate per l’assistenza sanitaria e pensionistica, per la creazione di infrastrutture del paese, ed oggi invece, dove non c’è più niente di niente, anzi si: c’è la Democrazia, come no!

Maurizio Barozzi

Commenta il post