Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

La Grande Depressione Vaticano-Gesuita del 2009/2012 – Parte 5/5

Pubblicato su 28 Dicembre 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in IDEE e CONTRIBUTI

LA GRANDE DEPRESSIONE VATICANO-GESUITA DEL 2009/2012 – LE GRANDI SOMMOSSE A DIFESA DELLA LIBERTA’ NEL 2011/2012

 

propaganda.gif

 

Se davvero esiste una scioccante verità in riferimento alle rivoluzioni e ai tentativi di liberazione, è che questi appassionati movimenti politici siano stati il veicolo tramite il quale hanno raggiunto il potere i peggiori assassini di massa – non certo gli stati di polizia semi-democratici.

E’ una delle più grandi ironie della storia il fatto che le persone dimentichino che i peggiori dittatori della storia si siano presentati sulla scena non come rappresentanti eletti, ma come i capi di qualche movimento politico dalle attitudini romantiche promettendo ‘freedom e libertà dalla tirannia’.

Il Fratello Josef Stalin della Compagnia di Gesù (Gesuiti), il Fratello Adolf Hitler (Fuhrer), lo stesso Benito Mussolini, tanto per nominare alcuni dei leader carismatici che hanno infine raggiunto il livello di potere più elevato non grazie al voto popolare ma seducendo gli scontenti, l’intelligentsia, e tutti quelli che erano talmente convinti dei mali insiti nei propri ‘governi eletti democraticamente’ da fare appello alla loro defenestrazione.

Senza quel genere di proteste, senza la presenza dei teorici della cospirazione e dei loro scritti negli anni ’20 e negli anni ’30 del Novecento, la rimozione orchestrata dei governi democratici nel mondo, da rimpiazzare con Dittatori Cattolici, non avrebbe potuto avere luogo. In maniera singolarmente perversa, il ‘truth movement’ si trasformò in definitiva nell’essenziale ‘strumento finale’ del piano Vaticano nell’ottica dell’istituzione della Santa Inquisizione e dell’Olocausto Vaticano della fase 1939-1945.

Piuttosto che imparare dalla storia, sembra che si sia destinati nuovamente a ripeterla dato che il ‘truth movement’ si trova nuovamente spaccato tra differenti ideologie e carismatici mercanti di disinformazione finanziati dai Gesuiti, quali Alex Jones – che parla costantemente del Nuovo Ordine Mondiale ma che rifiuta in ogni occasione di riconoscere le evidenti ed ovvie connessioni con il Vaticano e i Gesuiti.

Sebbene ci si trovi ancora nella primissima fase, il fatto che al ‘truth movement’ sia anche solo permesso di esistere, pare indicare che esso sia destinato a giocare un grande ruolo nel futuro prossimo. La più grande preoccupazione è quella relativa al fatto che tale ruolo possa divenire quello dell’araldo del prossimo gruppo di dittatori controllati dalla Chiesa Cattolica che assumeranno un ruolo essenziale nella programmata Terza Guerra Mondiale.

IL TRUTH MOVEMENT DIVISO AL SUO INTERNO

Le informazioni sul Nuovo Ordine Mondiale fornite da Alex Jones, sono quelle di un soggetto che si impegna a parlare di una partita di 80 minuti tra due squadre munite di elmetti e di imbottiture, che tentano di lanciare la palla nell’area di campo dell’altra squadra senza mai menzionare l’unica cosa che ambedue le squadre hanno in comune.

E’ chiaro che Jones sia consapevole del ruolo del Sovrano Ordine dei Cavalieri di Malta e dei loro rapporti strettissimi con i Gesuiti, anche perchè richiede costantemente ai propri ospiti di non parlare mai di questi elementi ed ha provveduto a tagliare numerose interviste appunto perchè si faceva riferimento a tale questione. Nell’ambito di quello che appare come l’approccio straordinariamente sfacciato e arrogante di un agente della propaganda, quale Alex Jones è, egli tranquillamente parla di ogni singolo importantissimo membro del Sovrano Ordine dei Cavalieri di Malta senza mai far riferimento all’ordine stesso.

Allo stesso modo, Jones continua a spingere per la ‘Cospirazione Globale dei banchieri Ebrei’ senza mai fare riferimento alla maniera in cui questi ultimi abbiano effettivamente ottenuto il proprio potere in primo luogo, e in fondo, di chi sono (del Vaticano) i soldi che questi ultimi sono impegnati a gestire?

Poi c’è il video tristemente noto del ‘Bohemian Grove’ che rivelerebbe pratiche sataniche dell’elite, e che sembrerebbe aver confermato le credenziali di Jones quale autentico rappresentante della verità, quando è invece egli stesso a rifiutarsi espressamente di parlare del singolo e più grande sacrificio umano della storia umana, che ha visto il Vaticano impegnato ad orchestrare il sacrificio tramite il fuoco di oltre 18 milioni di persone in Polonia e Russia – con i più importanti campi utilizzati per i sacrifici collocati in maniera tale da rappresentare un perfetto Pentagramma satanico di 300 miglia di ampiezza.

SCAGLIARE UNA PIETRA ASSESTANDO UN COLPO DECISIVO

Il problema, quando si va alla ricerca della verità, è che, dopo un pò, quella che potrebbe rappresentare la potenziale ‘scoperta’ possa risultare nascosta alla ‘vista’.

Nei precedenti articoli di questo sito web riguardanti la Grande Depressione Globale Vaticano-Gesuita, abbiamo parlato di una serie importante di fatti indiscutibili – dell’oscena ricchezza del Vaticano, della maniera in cui il Vaticano e i Gesuiti hanno deliberatamente determinato questa crisi, della maniera in cui questo scenario nel suo complesso conduca ad ipotizzare una possibile futura guerra, che è ancora possibile evitare (sebbene stia diventando ogni giorno più difficile).

Allo stesso tempo, è sempre più difficile organizzare in un quadro coerente tali informazioni. Da un lato abbiamo apologisti del Vaticano che operano deliberatamente per accattivarsi le simpatie di un miliardo di buoni Cattolici senza presentare alcuna verità a proposito del Vaticano, e quella stessa verità viene fatta passare per anti-Cattolica.

Il 99,9% dei buoni Cattolici e Cristiani non ha assolutamente nulla a che spartire con i mali perpetrati da poche migliaia di individui completamente corrotti. Tristemente, sono appunto loro ad essere tenuti in ostaggio e ad essere ingannati più degli altri.

Allo stesso modo, resta difficile stabilire la maniera in cui un’organizzazione tanto vasta e tanto ricca possa essere mai portata a dare conto di quanto compiuto, dato che enormi Imperi non sono riusciti nei trascorsi secoli a raggiungere un simile obiettivo e a porre fine al regno del satanico ed empio Culto Romano del Vaticano.

Eppure tra le numerose storie della Bibbia, c’è n’è una che parla del destino che attende il potere quando è costretto a confrontarsi con la verità – tutto ciò che è necessario fare, è scagliare una pietra assestando un colpo decisivo. Sarebbe sufficiente chiedere al giovane Re Davide come abbia agito affrontando morte certa conto l’invincibile Golia.

Nessuno potrà attribuirvi colpe se sceglierete di fuggire via e di non far nulla con le informazioni che avete letto su questo sito. Chi può accusarvi del fatto che pensiate al vostro lavoro, ai vostri amici e alla vostra casa? Alla fine la scelta è soltanto vostra.

 

Fonte: http://www.one-evil.org
Traduzione: Heimskringla -

Fonte: connessionecosciente.wordpress.com

Commenta il post