Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

LA CINA CREERA' UN TERZO DISTRETTO FINANZIARIO A LONDRA

Pubblicato su 30 Maggio 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in EUROPA

Attenti al pericolo giallo....diceva qualcuno, qualche anno fa. Claudio Marconi

cinesi.jpg

Un accordo da un miliardo di sterline potrebbe trasformare la zona portuale ad est di Londra in una porta di business per attrarre le aziende cinesi e asiatiche a sviluppare un mercato in Europa. La ABP Cinese, società privata fondata nel 2003, progetta di costruire nella capitale inglese un porto d’affari asiatico, il primo in Europa, e un nuovo centro finanziario verso la zona di Newham, a est di Londra. Entrambe le parti si sono definite molto contente ed orgogliose di questa decisione, definendo questo progetto come molto significativo per le economie cinesi e britanniche.

L’obiettivo degli asiatici è quello di sviluppare un quartiere d’affari mondiale di classe internazionale, che sarà inizialmente indirizzato alle aziende asiatiche per poterle aiutare a garantirsi una destinazione a Londra, città che in Cina è vista come la porta di accesso sia per il Regno Unito che per la più grande economia europea. Si prevede che il porto d’affari asiatico possa contribuire a promuovere l’occupazione e a promuovere la crescita economica locale, attirando le imprese cinesi e le imprese asiatiche.

Il progetto di investimento dovrebbe creare 20.000 posti di lavoro inInghilterra e contribuire per circa 6 miliardi di sterline all’incremento dell’economia britannica. Il sindaco di Londra, Boris Johnson, ha detto che “la creazione di un terzo distretto finanziario nella capitale diventerà un punto di riferimento per gli investitori orientali verso ovest, portando con sé decine di migliaia di posti di lavoro e miliardi di sterline di investimenti per l’economia del Regno Unito”.

Il progetto dovrebbe essere concepito per essere svolto in cinque fasi e completato entro un massimo di 8 o 10 anni. Si tratta di una ventata di freschezza nell’economia inglese, sicuramente, considerando che la Cina è la seconda economia più ricca del mondo e che può fornire dei capitali preziosi per aiutare altri paese a crescere dal punto di vista economico.

Fonte: mondoforex.com

Commenta il post