Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

L'ULTRASINISTRA DISPOSTA AD UCCIDERE PER L'EURO DEI BANCHIERI ?

Pubblicato su 25 Agosto 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in COMUNITA

Un esempio di rispetto e tolleranza della fazione che si erge a paladina della tolleranza e del rispetto delle differenze.

Cosa non si fa per difendere i banchieri dell'eurocrazia, certamente per il bene delle "masse" (vedi Grecia).

Ovviamente, quanto si tocca la corda, o meglio, il cappio dell'euro e dell'Europa, istituzione nata solo per arricchire la finanza a spese dei popoli, ecco che l'arsenale di demonizzazione di chiunque si ponga dei dubbi sulla sacralità e bontà dell'euro, come dimostra l'immagine lancia l'accusa principe per zittire ogni voce scomoda, ossia quella di essere antisemita. Che strano nesso, euroscettismo uguale antisemitismo? In Italia Letta lo promise già nel 97 che bisogna morire per Maachstricht, in Germania hanno già una "task force"?

Barbara

 afd-antisemita.jpg

Elezioni in Germania, assalto al comizio: aggredito leader del partito euroscettico

Il blitz di un gruppo dell'ultrasinistra con coltelli, bastoni e spray urticanti durante un'iniziativa elettorale a Brema. Lo stesso Bernd Lucke gettato a terra, diversi feriti.

Intanto Afd guadagna consensi oltre le aspettative e potrebbe complicare gli equilibri nel nuovo parlamento

 

dal nostro corrispondente ANDREA TARQUINI

 

Un comizio di Angela Merkel per la campagna elettorale. In Germania si vota il 22 settembre per il rinnovo del parlamento (afp)BERLINO - Violenza in stile paraterroristico dell'ultrasinistra contro 'Alternativa per la Germania' (AfD, Alternative fuer Deutschland), il nuovo partito euroscettico che corre per le elezioni legislative federali del 22 settembre. Un comizio del leader carismatico di AfD, Bernd Lucke, era in corso a Brema, quando un commando di autonomi armati ha assaltato il palco con pugnali, armi improprie, bombolette di gas urticante e pepe urticante. Lo stesso Lucke è stato violentemente spinto a terra, una persona è stata ferita da un colpo di coltello, altre quindici hanno riportato lesioni agli occhi o disturbi respiratori per i gas sparati dagli ultrà. Solo l'intervento della polizia ha messo in fuga gli autonomi.

 

"E'un intollerabile attacco al confronto democratico, è un'azione nello stile dei vari squadristi dei tempi della Repubblica di Weimar, questa è gente che agendo accetta anche l'idea di poter ferire persone con pugnali o peggio, siamo indignati", ha commentato Bern Lucke a caldo. La notizia è stata subito rilanciata con grande rilievo da Spiegel online e da tutti gli altri media online della Repubblica federale.

 

Alternative fuer Deutschland è un partito fondato da ex democristiani, usciti dal partito contestando la politica di salvataggio dell'euro di Angela Merkel, e da economisti critici verso l'euro. I sondaggi ufficiali gli attribuiscono il 3 per cento dei sondaggi, ma secondo molti media online tedeschi i sondaggi confidenziali o segreti, a uso interno di partiti o aziende, dicono che AfD potrà raccogliere molti più consensi.

 

Perché il protrarsi dell'eurocrisi, i nuovi costi annunciati del salvataggio della Grecia, l'incertezza sul futuro politico in Italia, fanno temere a sempre più elettori e contribuenti tedeschi costi ancora maggiori per il loro paese. Secondo questi sondaggi segreti, AfD comunque arriverà oltre la soglia di rappresentanza del 5 per cento. Quindi entrerà nel Bundestag, il Parlamento federale, 'sparigliando' gli equilibri e mettendo in discussione formule di governabilità quali una prosecuzione del centrodestra (CduCsu della Merkel più liberali) o una Grande Coalizione Merkel-socialdemocratici.

 

Gli aggressori erano tra venti e venticinque, si sono dileguati con abilità tecnica da guerriglieri urbani all'arrivo dei reparti d'intervento della polizia. Poi Lucke ha ripreso il suo comizio. Secondo molti osservatori, questa irruzione della violenza quasi in stile paraterrorista nella campagna elettorale può giocare un ruolo, a meno di un mese dalle elezioni. Che lo abbiano capito o no, gli ultrà violenti hanno rafforzato l'immagine e le chances di 'Alternativa per la Germania'.

Repubblica

Tratto da: dadietroilsipario.blogspot.it

Commenta il post