Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

KYENGE: CONTRO I ROM ANSIA COLLETTIVA PER COLPA DEI MEDIA ( che pubblicano i loro reati )

Pubblicato su 20 Settembre 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in ITALIA

E' proprio un vulcano di idee inesauribile la ministra Kyenge. Se un rom o sinti viene a rubare a casa vostra non vi dovete preoccupare, secondo lei, perchè è " una immagine stereotipata delle comunità rom ", detto in poche parole la colpa è dei media che pubblicano queste " false " notizie.

Siamo al delirio puro, la ministra credo che non sappia cosa dice, ma la colpa non è sua è di chi la tiene lì, PD e PDL, vuole ditruggere la nostra comunità nazionale.

E' imperativo fermarla prima che sia troppo tardi. Per questo alle prossime elezioni appoggeremo solo ed esclusivamente qualsiasi partito che pone al primo punto il problema immigrazione.

Claudio Marconi

 kyenge3

Presso la Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio dei ministri, il ministro per l’integrazione e le politiche giovanili Cécile Kyenge e la vice ministro con delega alle pari opportunità Maria Cecilia Guerra hanno avviato i lavori della Cabina di regia politica che, con le competenze di tutte le Amministrazioni, intende dare impulso all’attuazione della Strategia nazionale per l’integrazione di Rom, Sinti e Caminanti 2012-2020.

L’obiettivo – informa una nota della presidenza del Consiglio dei ministri – è quello di individuare nuove linee di indirizzo delle politiche di inclusione delle comunità rom e sintI.

Nel corso della riunione, Kyenge ha sottolineato come persiste ancora oggi “un’immagine stereotipata delle comunità di Rom, Sinti e Caminanti presenti in Italia perché troppo spesso continuano ad essere alimentati stereotipi ed ansie collettive per i quali deve ammettersi unaresponsabilità della politica, dei media e, in particolare dei new socialmedia che, come dimostrano i recenti casi di cronaca, impattano direttamente in ambiti strategici come quello della scuola”.

La ministra ha quindi ribadito la necessità di “unire le forze, al fine di assicurare l’adeguatezza delle risorse rispetto agli obiettivi prefissati, di colmare i gaps esistenti, integrando, di volta in volta, le politiche scelte in base alle esperienze e ai bisogni manifesti e, infine, di continuare a garantire un confronto serrato tra tutte le istituzioni su metodologie, priorità e risorse, per l’inclusione sociale delle comunità rom e sinte”. È stata inoltre evidenziata l’esigenza di promuovere, in collaborazione con l’UNAR – Punto di contatto nazionale per l’attuazione della Strategia, “un maggiore coordinamento delle politiche di inclusione di Rom e Sinti in ambito regionale e di favorire lo sviluppo di piani locali di integrazione sociale, d’ intesa con i comuni, oltre allo sviluppo di linee di indirizzo tematico a livello nazionale sui fronti dell’occupazione, della salute, dell’educazione e delle politiche abitative”.

Fonte: imolaoggi.it

Commenta il post

barbara 09/21/2013 01:24


Bene. Quindi care le mie forze dell'ordine questo ministro VI STA INSULTANDO.


Siete razzisti perché a seguito dei vostri interventi poi i cronisti sono costretti a riportare i fatti delittuosi che coinvolge i rom.