Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

I " DIAMANTI INSANGUINATI" DI ISRAELE FINANZIANO IL PROGETTO SIONISTA SULLA PALESTINA

Pubblicato su 16 Aprile 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in ITALIA

Riceviamo da Sean Clinton di Ireland Palestine Solidarity Campaign una denuncia del commercio globale dei "diamanti insanguinati" israeliani e la richiesta alle associazioni italiane di solidarietà con la Palestina di collaborare a una campagna di pressione sul World Diamond Council, che terrà il suo congresso annuale in Italia, a Vicenza, il 13 e 14 maggio prossimi.
Forum Palestina

I "diamanti insanguinati" di Israele finanziano il progetto sionista sulla Palestina

Un importante incontro del World Diamond Council si terrà a Vicenza tra il 13 e il 14 maggio. Saranno presenti il presidente del Kimberley Process (KP)* e esponenti dell'industria mondiale dei diamanti.

Ora, Israele è uno dei principali esportatori di diamanti del mondo e una potenza nel settore dei diamanti, che rappresentano il 30% delle sue esportazioni.
Nel 2008 il valore lordo delle esportazioni di diamanti di Israele è stato 19,4 miliardi dollari, con un valore netto di 9,7 miliardi dollari per l'economia israeliana. I ricavi del settore dei diamanti israeliano generano circa un miliardo di dollari all'anno in finanziamenti per l'esercito israeliano, che è colpevole di crimini di guerra. Nonostante ciò, i diamanti israeliani eludono le norme KP, che si applicano solo ai diamanti grezzi e non ai diamanti lavorati: i diamanti israeliani non possono essere classificati come "diamanti insanguinati" perchè i regolamenti del Processo di Kimberley stabiliscono che solo i diamanti grezzi utilizzati dai ribelli possono essere chiamati "diamanti dei conflitti".


Questo colpo di mano dei gioiellieri permette di vendere diamanti predisposti in Israele e dichiarati provenienti da "zone esenti da conflitti" - una affermazione totalmente falsa e gravemente fuorviante. Il quaranta per cento dei diamanti venduti in America proviene da Israele. I consumatori stanno inconsapevolmente contribuendo a finanziare l'armamento nucleare di un regime belligerante.
Nessun'altra economia sviluppata fa così pesantemente affidamento sui diamanti - un prodotto della moda di lusso che dovrebbe simboleggiare amore e romanticismo, ma che, nel caso di Israele, rappresenta un regime di apartheid colpevole di crimini di guerra e possibili crimini contro l'umanità.

Il KP è sotto pressione perchè ampli la portata dei regolamenti per includere diamanti tagliati e lucidati. Questa sarebbe una grave minaccia per l'industria israeliana dei diamanti e l'economia israeliana.

L'incontro di Venezia è una grande opportunità per evidenziare il fatto che i diamanti insanguinati israeliani inondano il mercato e che "diamanti insanguinati" vengono venduti impunemente ai consumatori.

Sean Clinton

Ireland

www.ipsc.ie

(Ireland Palestine Solidarity Campaign)

* Il Kimberley Process è un accordo di certificazione volto a garantire che i profitti ricavati dal commercio di diamanti grezzi non vengano usati per finanziare guerre: il diamante è “tracciato” dalla miniera fino alla gioielleria, in modo da limitare e smascherare l’afflusso di diamanti "dei conflitti" sul mercato mondiale. L'accordo, firmato nel 2002, è stato messo a punto e approvato dai governi di numerosi paesi, in accordo con multinazionali che commerciano in diamanti come la De Beers.

Sui diamanti insanguinati di Israele consultare:

http://bit.ly/HoC6SJ

http://www.diamonds.net/FairTrade/Article.aspx?ArticleID=39538

http://electronicintifada.net/content/israels-blood-diamonds/8754

http://electronicintifada.net/content/diamond-industrys-double-standard-israel/10102

http://dl.dropbox.com/u/8654956/Israeli%20diamond%20exports%202005-2010.jpg

https://www.facebook.com/Israelblooddiamonds

Sul meeting del WDC:

http://meeting2012.worlddiamondcouncil.org/

 Fonte: forumpalestina

Commenta il post