Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

GRILLO, SE CI SEI BATTI UN COLPO !

Pubblicato su 9 Luglio 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in IPHARRA

Ad un articolo, non nostro, pubblicato sul blog dal titolo “ Grillo ? il miglio alleato di Monti” abbiamo ricevuto il seguente commento:

“Mi sembra come se leggete e non capite cosa state leggendo, o vivete in un altro paese... Cioè non fate altro che fare le radiografie ad un uomo che sta tentando di svegliare e salvare l'Italia... Questo post è fantascienza, NON MI PARE CHE GRILLO STIA DIFENDENDO MONTI. Maledetta informazione distorta, ma pensate a cio che ci stanno facendo politici e Monti, invece di attaccare gratuitamente Beppe!!! “.

Per prima cosa vogliamo ricordare che non necessariamente tutti gli articoli pubblicati rispecchiano le opinioni della Comunità Ipharra e del blog in particolare, ma nel caso specifico ci trova sostanzialmente d’accordo.

Al nostro lettore rispondo dicendo quello che noi vorremmo fare molto brevemente anche se potrebbe rappresentare uno shock troppo grande: uscita dall'euro, reintroduzione di una moneta nazionale a cambio fluttuante, nazionalizzazione della banca centrale, lotta alla corruzione e alle eccessive spese pubbliche, riduzione della tassazione alle imprese con sgravi fiscali per i dipendenti delle fasce medio-basse. Questo come inizio può bastare. Queste nostre proposte credo che già possano bastare per la risposta, ma riteniamo di aggiungere qualcosa sul pareggio di bilancio che rappresenta un problema,  un problema solo perché siamo nel sistema euro e l'obiettivo di pareggio di bilancio inserito nella costituzione rappresenta una grande truffa perpetrata ai danni dei cittadini italiani. Ma ovviamente questo non lo dicono all'università .

E' il solito problema di noi italiani, ci facciamo infinocchiare con la storia del male minore e della mancanza di alternative credibili ( e quella del Movimento 5 Stelle, a nostro parere, si adatta perfettamente a questo schema ). E questo chi comanda veramente lo sa bene. Sarebbe ora di prendere coscienza e decidere per la terapia shock che può portare alla rinascita piuttosto che usare accanimento terapeutico su un malato ormai morente.

In questo interminabile dopo guerra sono state messe in atto tutte le strategie possibili per “ eliminare “ le opposizioni, vere, al sistema e  stando così le cose, la numerosa e crescente presenza di pensatori, di scrittori, di militanti che gridano il loro NO a tutte le mistificazioni, e accusano l'usurocrazia, camuffata da democrazia e addirittura da "libertà" di pilotare l'intera nostra specie verso l'abiezione e prematura estinzione non può essere che l'esaltante conferma dell'esistenza indistruttibile di aspirazioni e di valori che gli omuncoli forgiati dalla "modernità" non possono percepire, ma sono invece l'asse portante di ogni vera civiltà.

Non di rado (l'Uomo è sempre l'Uomo, nelle sue grandezze e nelle sue piccinerie) abbiamo udite, tra quei gruppi e centri culturali, linguaggi ed epiteti da far inorridire chi veramente voleva combattere il sistema, noi non siamo usi a chiedere a chi combatte al nostro fianco credenziali ideologiche di sorta. E non è approssimazione, la nostra. Non è un difetto che alcuni pensatori da tastiera leggermente ci rimproverano. E’ solo valutare il "modo di essere" più delle opinioni. Siamo in guerra.

In politica non si "inventa" niente. Si da soltanto impulso, forma e disciplina a impulsi già esistenti. E, che l'impulso contro la finanza, sia pure in forma rudimentale, esista, e proprio in direzione anti-sistema, non è lecito dubitarlo,  date le continue spontanee ribellioni di settori, particolarmente in agricoltura, artigianato, professioni, trasporti, che turbano le paciose gozzoviglie dei parassiti partitici. I sindacati - o, meglio, i sindacalisti - sono riusciti ad addomesticarli. Ma con le corporazioni sarebbe impossibile. Esse sono sorte in tutto il mondo dall'autentico spirito dell'Homo faber, dai "collegia" romani alle "etairie" greche e alle "sherenis" indiane, mille anni prima che qualcuno inventasse la lotta di classe. E la tirannia liberale le ha sempre osteggiate, cominciando dalla legge Le Chapelier del 1790.

Ma torniamo alla questione: perché Grillo ed il suo Movimento non ci convincono ?

Perché si limita solamente a denunciare ed amplificare gli effetti di questo sistema e non le cause.

Crediamo che sarebbe molto più credibile  se denunciasse pubblicamente, sempre, ad ogni sua uscita pubblica, che la causa scatenante di questo stato di cose è il signoraggio.

È fondamentale capire che il Signoraggio è lo strumento utilizzato dai banchieri per imporre ai popoli il proprio dominio ed è praticamente  sconosciuto alla stragrande maggioranza delle persone che a causa di questa “ignoranza”, voluta e programmata dallo stesso potere bancario, lo subisce passivamente. Uno Stato, defraudato della propria Sovranità monetaria, non può dirsi davvero Indipendente e Sovrano e un Popolo, privato della sua moneta, automaticamente cessa di essere libero e diventa schiavo di chiunque, al di fuori del popolo stesso, detenga il monopolio dell'emissione monetaria. Il meccanismo del Signoraggio è maledettamente geniale proprio per la sua diabolica semplicità.

La B.C.E. (Banca Centrale Europea), per conto della Banca d'Italia, mette in circolazione le euro/banconote stampate a costo zero “prestandole” agli Stati, in cambio di titoli del tesoro (B.O.T o C.C.T) ma attenzione: non “accreditando” bensì “addebitando” agli stati sovrani, ovvero cedendo le banconote non al costo tipografico ma al valore nominale (50, 100, 500 euro), gravandole poi degli interessi, al tasso che la stessa Banca Centrale decide in totale autonomia e senza alcun reale controllo da parte delle istituzioni pubbliche. Tutti possono “prestare” il proprio denaro, ad esclusione della Banca Centrale di emissione poiché non ne ha la proprietà.

Alla banca centrale, infatti, appartiene solamente il valore intrinseco della banconota che è pari al suo costo di produzione (carta e inchiostro).

Le banche però sono autorizzate a mettere in circolazione denaro senza valore in virtù di leggi e provvedimenti di comodo approvati in parlamento dai politici compiacenti se non direttamente coinvolti nella colossale truffa del Signoraggio.

Inoltre, questo è possibile grazie alle direttive impartite dal famigerato, nonché incostituzionale, “Trattato di Maastricht”, (trattato sulla moneta unica europea) entrato in vigore il 1° novembre 1993.

La Banca Centrale Europea, quando “fabbrica” una qualunque banconota, sostiene un costo materiale di soli 0.3 centesimi di euro. La differenza tra il costo di stampa e il valore facciale delle banconote viene comunemente definito “Reddito da Signoraggio”e viene attribuito alla Banca Centrale per la sua funzione di emissione.

Ad esempio: su un biglietto da 100 la Banca Centrale incamera 100 euro più gli interessi, diciamo del 2,50%, meno il costo di produzione di circa 3 centesimi, perciò il guadagno da Signoraggio per la banca è pari a euro 102.47, che in parte vanno ad incrementare il debito pubblico e in parte vengono incassati come interessi dalla stessa Banca Centrale.

Ora non rimane che moltiplicare questa semplice operazione contabile per il valore totale delle banconote in circolazione e si avrà l’entità reale della truffa monetaria che la B.C.E./Banca d'Italia realizza frodando lo Stato “consenziente” e truffando tutti i cittadini pressoché ignari dell’inganno.

In effetti, la Banca Centrale Europea non è altro che una normalissima “tipografia” ma si comporta e trae cospiqui benefici dalla stampa delle banconote come se fosse “proprietaria della moneta” !!!

Questo espediente contabile procura alla Banca Centrale e ai suoi azionisti privati enormi profitti che andrebbero perlomeno tassati dal fisco!

Gli utili reali però vengono “occultati” attraverso semplici e collaudati artifici contabili, ma questa è un’altra storia.

Ecco perché siamo scettici su Grillo, perché non denuncia tutto questo che è la causa scatenante di tutti i nostri mali. Sprechi, costi della casta, costi della politica, corruzione sono sì dei problemi reali, ma vengono “ dopo”, se non si eliminano le cause sarà sempre la stessa storia: noi, popolo, verremo tartassati e spremuti come un limoni, e loro, banchieri, continueranno ad arricchirsi.

Perché queste cose Grillo non le dice più? Perché non le inserisce come punto principale ed inamovibile del suo programma? Forse perché sono veramente distruttive per il sistema? Mah !

Siamo davanti ad un bivio, ad una scelta, o con i banchieri ( ed il sistema) o contro i banchieri ( ed il sistema)

Il bivio è nuovamente davanti all'umanità, e la scelta non può essere rinviata, perchè il rinvio (mascherato di falsi e di chiacchiere) è di per se stesso una scelta: quella sciagurata e mortifera dei Soros, degli Obama , della Clinton e della Merkel.

Qual'è,  allora, il nuovo ruolo di una vera opposizione?

Denunciare senza sosta questa truffa.

Non sappiamo quale popolo, quale etnia, quale alleanza avrà l'onore di levare il vessillo della riscossa: vessillo che parla di Sovranità Nazionale e Sovranità Monetaria, di libertà, questa si vera ed autentica, dalle catene che ci hanno imposto la finanza ed il suo braccio armato le banche.

Certo, dovrà trattarsi di gente in cui sia prevalente la volontà, tenace e ferrea, di scardinare e distruggere le cause che hanno creato questo sistema nemico dell’Uomo.

Eccolo, quindi, il nostro posto di combattimento, per questo siamo scettici su opposizioni, vere o di comodo, che suonano con strumenti diversi ma sempre e solamente la musica del sistema.

Ma, attenzione: siamo di in guerra. Non è il momento di perspicaci disquisizioni. E' il momento della strategia e dell'azione unitaria,, che dobbiamo essere capaci di imporci. Cominciando da subito.

Dobbiamo porre le basi per arrivare alla vittoria: prima su noi stessi e poi sulla Bestia Immonda ! Ma, attenti!: non vi può essere un ordine di precedenza diverso!

Grillo, se ci sei batti un colpo !

C.M. 

211463 1598597307 1809044 n

Commenta il post