Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

E' ARRIVATO LUI E L'ITALIA NON E' PIU' FATTORE DI CRISI....DICE

Pubblicato su 1 Aprile 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in MONETA -BANCHE - VARIE

Abbiamo un mago dell'economia e anche dei mercati. Tre giorni fa aTokyo, Monti: ''L'Italia non è più un fattore di crisi''. Subito dopo le banche e la borsa italiana affondano e oggi è la borsa che perde di più, di tutte quelle del mondo!

Monti era a Tokio per cui gli hanno finalmente chiesto di confrontare l'austerità e sacrifici che l'Eurozona impone con quello che fa il Giappone, che come noto da 15 anni ha deficit pubblici enormi, intorno al 180-200% del PIL (l'Italia è invece al 120% del PIL).

Monti imbarazzato (perchè intorno ci sono i giapponesi) nel video balbetta che appunto il Giappone continua con questi deficit enormi... per cui l'Europa è "più disciplinata..." del Giappone ed è meglio. Dice che è meglio l'Europa perchè fa l'austerità, quando sono due anni che i mercati mondiali ogni tanto vanno a picco a causa di problemi in Irlanda, Spagna, Grecia, Italia, Portogallo... non in Giappone pirla!. E' in Europa che i rendimenti dei titoli di stato sono esplosi, erano al 8-10% medio solo due mesi fa, la Grecia ha dato default, il Portogallo lo sta per dare, l'Italia paga un 5.5% sul BTP a 10 anni E IL GIAPPONE PAGA UN 1%. E questo pirla ha la faccia tosta di dire che l'Europa è meglio, è più disciplinata del Giappone che ha deficit pubblici molto superiori all'Italia e paga l'1%... E nessuno gli ride in faccia, nessuno gli tira una torta in faccia a questo pagliaccio.

A Monti hanno dato qualcosa come 400 miliardi di euro e nonostante questo ci sta mandando a picco. Gli hanno dato 400 miliardi (che a Berlusconi non avrebbero dato, la condizione per darli appunto era che venisse Monti) se conti :
i) gli acquisti di BTP sul mercato direttamente da parte della BCE da ottobre e in più
ii) i due "LTRO" di dicembre e febbraio in cui la BCE ha dato circa 300-330 miliardi di euro alle banche italiane all'1%.
Quello che lui invece ha fatto è stato passare da 6 a 15 miliardi di Euro al mese di deficit, succhiare via circa 50-60 miliardi con nuove tasse e alcuni tagli pensionistici, da un economia che è in crisi dal 2008, in aggiunta agli altri 40 miliardi che Tremonti (malvolentieri) aveva tagliato. In più ha tolto altri 13 miliardi di repressione dell'evasione (cosiddetta, perchè quando paghi oltre il 50-60%, se vuoi essere in regola, la potresti anche definire "autodifesa"). Più l'"effetto paura" dei rastrellamenti della GdiF stile occupazione tedesca che sono difficili da quantificare, ma hanno ad esempio azzerato le vendite di veicoli oltre i 50mila euro in Italia (mossa astuta in un paese che è ancora il secondo produttore mondiale di veicoli di lusso con Maserati, Lamborghini e Ferrari... Tanto una volta che abbiano fatto chiudere le aziende ci pensano quel sant' uomo Befera, la GdiF ed Equitalia a esportare).

Fonte: informare - Scritto da: G.Z.  montiincina.jpg

Commenta il post