Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

DISCORSO DI J.F.KENNEDY SUL " GOVERNO OCCULTO "

Pubblicato su 10 Aprile 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in IDEE e CONTRIBUTI

Il presidente degli Stati Uniti d'America è erroneamente definito come luomo più potente della Terra, per la falsa credenza che egli abbia il potere di dirigere la prima potenza mondiale. In realtà si tratta di una persona che deve sottostare ad un governo ombra che non ha nulla a che vedere con la democrazia. Questo governo ombra è una specie di Mafia formata da persone che fanno solo i propri interessi, eliminando chi si impedisce il raggiungimento dei propri interessi, chiunque esso sia. Questa Mafia ha il pieno controllo dellONU, di tutti gli enti civili e militari degli USA, nonché di quelli dei paesi NATO e dei paesi sotto il controllo degli USA.

I suoi componenti sono persone che hanno un elevato potere economico anche legato al settore bellico e/o sono persone che ricevono denaro in cambio di creare situazioni che favoriscano determinate aziende.

In effetti dal secondo dopoguerra si è verificato uno strano comportamento da parte degli USA, tendente ad intraprendere imprese non molto utili, al fine di favorire le industrie collegate al settore bellico e spaziale, come alcune guerre combattute dagli USA, come il progetto Apollo per mandare luomo sulla Luna, eccetera: tutte imprese realizzate non nel modo più efficiente, ma nel modo che facesse realizzare più profitti possibili a certe aziende.

Infatti mediante la costruzione del consenso, la diffusione di unapparente benessere, luso strumentale dei conflitti sociali, dei colpi di stato e delle guerre, è possibile generare artificialmente una serie di situazioni che favoriscono speculazioni di portata inimmaginabile e permettono ad unélite economica internazionale di tenere sotto controllo leconomia mondiale. 
Commenta il post