Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

DEMOCRAZIA IN SALDO

Pubblicato su 31 Marzo 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in ITALIA

“Il potere politico e il senso di appartenenza dei cittadini ad una collettività possono essere pronte a cessioni di sovranità democratica quando il costo politico del non farle diventa superiore al farle perché c’è una crisi in atto visibile”.

 

monti.jpg

 

 

Così ancor prima di essere nominato Presidente del Consiglio Mario Monti dichiarava che l’Italia doveva cedere parti di sovranità nazionale per uscire dalla crisi. Ed eccoci al “Monti bis” in sordina con l'aiuto dei saggi di Napolitano, tutti uomini, tutti della della casta, tutti fedeli a Bruxelles e tutti della vecchia guardia politica o vicini a questa. Adesso si accorderanno sul successore di Napolitano e su come asservirci a Bruxelles. Chi pensa che costoro faranno la riforma elettorale che il Paese vuole, vagheggia, perché gli interessi del Paese non coincidono con quelli dei politici, che dalla mancanza della nuova legge elettorale pensavano di trarre benefici e che invece, grazie alla solita lungimiranza e brama, si ritrovano ora, forse volutamente, esautorati. Sono costoro che hanno fallito nella passata legislatura, quando per mesi il dibattito era incentrato su temi “invalicabili”, quali i matrimoni gay, e non ha prodotto una nuova legge elettorale, e forse non a caso?! Che si assumano la responsabilità di aver condotto il Paese nell’empasse e di averlo consegnato nuovamente al “Governo tecnico”, legittimato più di prima dalla loro volontaria incapacità. Democrazia ormai in saldo, altro che in vendita! Ci sono caduti tutti in questo tranello ed adesso hanno messo a tacere il voto del popolo. Vergogna! Con che coraggio i Parlamentari, tutti quanti, varcheranno la soglia del Parlamento la prossima settimana quando il Paese è in mano a questi signori? A che serve ridursi lo stipendio quando poi il Presidente fa il bello ed il cattivo tempo e ci impone Monti bis?

Democrazia Vendesi

Commenta il post

Orazio 03/31/2013 17:15


E' un continuo peggiorare, a partire dal 1981, del resto i cittadini "che parolone" gli sta bene così!!!!


Aspettiamo di vedere quando non ci saranno più le pensioni, quando i cittadini disoccupati saranno come si suol dire con il "c..lo per terra".


Speriamo che in quel momento non si accontenteranno più di quattro chiacchere... quelle non danno da mangiare.

frontediliberazionedaibanchieri 03/31/2013 17:44



Come darti torto ? Claudio Marconi