Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

DAREMO ALLE BANCHE I SOLDI PER COMPRARSI IL MONDO !

Pubblicato su 7 Giugno 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in ITALIA

Draghi: almeno fino a gennaio 2013 liquidita’ illimitata a Banche
 
06 Giugno 2012 – 14:46
(ASCA) – Roma, 6 giu – Almeno fino al 15 gennaio del 2013 la Bce procedera’ al collocamento di liquidita’ illimitata alle banche con le aste a breve termine. E’ quanto ha affermato il presidente della Bce, Mario Draghi, nella conferenza stampa al termine della riunione del board dell’Eurotower. Draghi ha rilevato che il ”mercato interbancario non sta funzionando”.
 
Traduzione: daremo alle Banche tutti i soldi che vorranno per comprarsi il mondo, gli Stati, ogni cosa.
 
Le banche compreranno i titoli degli Stati facendo loro pagare interessi del 5%. Essendovi nessuna possibilità di restituzione del denaro in fase di recessione economica, questo si traduce automaticamente in fallimento degli stati e vendita dei beni degli stessi e dei suoi abitanti.
 
Draghi: la crisi economica globale non e’ solo colpa dell’Europa
 
06 Giugno 2012 – 19:49
Il presidente della Bce: ”Alcuni paesi che puntano il dito hanno forti sbilanciamenti”. Ma Obama insiste: ”Serve un piano per salvare l’Euro”.
 
Traduzione: La colpa della crisi è dell’Europa e magari solo una quanche colpa di altri.
 
Ecco come fa informazione l’uomo di Goldman Sachs. Non dice che è l’imposizione di una finanza mondiale di rapina ed annientamento degli Stati, che inquina e produce guerre in ogni parte del pianeta, il motivo della crisi.
Non gli stampatori di moneta, gli speculatori e le aziende della chimica mortifera usata nella medicina e nell’agricoltura che drenano ogni ricchezza degli Stati!
Adesso che ha pontificato l’uomo della Cupola bancaria, possiamo pure piangerci addosso e orientare la nostra ira contro noi stessi. Siamo noi i responsabili. Fonte: terrarealtime   Mario-Draghi-e1338758126774
Commenta il post