Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

CITTADINI UNITI CONTRO LA TROIKA = PEOPLES UNITED AGAINST THE TROIKA

Pubblicato su 20 Maggio 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in COMUNITA

Roma, 19 Maggio 2013 – Dopo il Flash mob del 12 Maggio a Sarteano per protestare contro la riunione stile Bilderberg  di Spineto, i Cittadini Italiani per la Trasparenza, la Democrazia e la Sovranità aderiscono alla protesta internazionale contro la Troika indetta per Sabato 1° Giugno a Firenze.

BANDIERA-ITALIAN_n-Copia-2-copia-1.jpg

Questo il Comunicato stampa:

“Sotto un’unica bandiera, quella dell’Italia sovrana, vogliamo manifestare tutto il nostro senso di amarezza nella constatazione di cosa sia diventata, di fatto, la tanto agognata e sognata Unione Europea. Quella che doveva diventare gli Stati Uniti d’Europa, si è trasformata in una oligarchia, di poteri forti che sempre meno hanno a che fare con l’idea per cui è nata. Ed è proprio contro la TROIKA che vogliamo ribellarci! Contro quella summa di poteri forti del Vecchio continente che comprende il Fondo Monetario Internazionale (FMI) , la Banca Centrale Europea (BCE) e la Commissione Europea (CE) i quali, attraverso la realizzazione della moneta unica pensavano di creare un senso di appartenenza e di comunione, invece, ha fatto prevalere solo gli interessi delle lobby finanziarie e messo in risalto le contrapposizioni dei singoli Stati, portando benefici e benessere a quelli più forti e povertà e debiti crescenti a tutti gli altri. I paventati vantaggi e diritti derivanti dall’appartenenza  alla UE sono stati soppiantati dalla sottrazione dei diritti e dai crescenti obblighi, soprusi e spese ai danni dei soggetti più deboli”.

“La TROIKA – continua il comunicato – un’entità potentissima, al punto di porre qualsiasi condizione agli Stati che sono costretti a chiedere aiuto, rappresenta quanto di più diverso si può immaginare dall’idea iniziale di Europa unita. Questa sorta di triumvirato, con la scusa del “piano salva Stati” presta miliardi di euro e per riottenerli impone in maniera unilaterale pesanti e pericolose condizioni praticando  signoraggio e strozzinaggio. Un vero  e proprio massacro sociale! E’ accaduto in Portogallo con l’introduzione dell’imposta sociale unica che ha fatto schizzare verso l’alto le tasse pagate dalle classi meno abbienti o come a Cipro dove, per poter concedere loro gli aiuti promessi per salvare gli istituti di credito, hanno introdotto il prelievo forzoso dai depositi bancari dei Cittadini. Sta accadendo in Italia.”

Poi l’appello: “E’ arrivato il momento di dire basta! Basta italiani, ribelliamoci! L’Europa è sotto un violento attacco del capitalismo finanziario, rappresentato dalla TROIKA e dai successivi governi che hanno applicato politiche concertate con questi enti, offensiva organizzata per distruggere i cittadini, renderli euro-schiavi, schiavi del debito e dell’austerità. Questa offensiva che attraversa tutta l’Europa deve essere affrontata con una lotta internazionale. Ciascuno di noi, in ciascuna nazione, città, casa, con le sue proprie specificità, sente direttamente le misure che annichiliscono diritti conquistati attraverso le decadi, misure che aggravano la disoccupazione, privatizzano tutto ciò che può produrre un profitto e non accettano la sovranità nazionale per mezzo della propaganda dell’”aiuto esterno”. E’ urgente che si aggiungano forze per combattere l’attacco in corso”.

“L’appello – è scritto nel comunicato – che lanciamo per una protesta internazionale decentralizzata è circolato attraverso dozzine di movimenti in Spagna, Francia, Italia, Grecia, Cipro, Irlanda, Inghilterra, Scozia, Germania e Slovenia. Moltissimi attivisti internazionali, da diverse Nazioni europee, erano presenti in un incontro del 26 aprile, a Lisbona, dove questa proposta internazionale è stata discussa. Alla fine abbiamo raggiunto il consenso per lanciare una protesta internazionale il prossimo 1° Giugno, con lo slogan “Cittadini Uniti Contro la Troika = Peoples United Against the Troika!  “.

Questo – continua il comunicato stampa – è l’inizio di un decentralizzato, inclusivo e partecipatorio processo. Noi auspichiamo di costruirlo collettivamente, unendo tutte le forze disponibili. D’ora in poi, la data del 1° Giugno sarà diffusa su scala europea, ed esortiamo tutti i Cittadini con o senza partito, con o senza lavoro, con o senza speranza, di unirsi a noi. ad unirsi a questa protesta internazionale contro la TROIKA e l’austerità… affinché i Cittadini, le persone possano riprendere il controllo delle proprie vite. Esortiamo anche tutte le organizzazioni politiche, movimenti, sindacati, partiti, associazioni, collettivi, gruppi informali e chiunque condivide questa battaglia di unirsi a noi sotto l’unica bandiera, quella dell’Italia sovrana, in questa manifestazione che si terrà Sabato 1° Giugno a Firenze”.

Il comunciato termina con l’auspicio e l’invito a partecipare uniti: “Auspichiamo di continuare ad allargare i nostri contatti, sia nazionali che internazionali, per cui siamo consapevoli che soltanto la somma delle nostre voci può fermare le nuove ondate di austerità che sono state preparate. I cittadini dell’Europa hanno dimostrato in diversi momenti che non sono disponibili per ulteriori sacrifici, nel nome di un futuro che mai arriverà. E’ arrivato il momento per una dimostrazione di massa delle capacità di queste persone di coordinare la lotta contro queste politiche distruttive. Una manifestazione di protesta contro i poteri forti, contro la TROIKA, contro il male! Una manifestazione per la Trasparenza, la Democrazia e la Sovranità, portatori sani di piena occupazione, pieni Diritti, e pieno Sviluppo. Lottiamo insieme contro il male!”

Per ulteriori info:  https://www.facebook.com/events/464530163634485/?ref=14

Tratto da: imolaoggi.it

Commenta il post