Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

BEN TORNATI NEL MEDIO EVO.

Pubblicato su 5 Agosto 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in IDEE e CONTRIBUTI

LEGGE 2 agosto 2008, n. 130 - Ratifica del Trattato di Lisbona

LEGGE 14 maggio 2010, n. 84 - Ratifica del trattato di Velsen (Eurogendfor)

LEGGE COSTITUZIONALE 23 Aprile 2012, n. 1 - “Introduzione del principio del pareggio di bilancio nella Carta costituzionale"

LEGGE 23 luglio 2012, n. 114 - Ratifica del Fiscal Compact

LEGGE 23 luglio 2012, n. 116 - Ratifica del Meccanismo Europeo di Stabilità

Perugia 2 Agosto 2012

< Tra Medio Evo e Rinascimento >

Dopo anni fatti di capocciate nei saggi e negli articoli di economia difficili da capire, di discussioni con amici e parenti, di pubblicazioni e post sul web, con la recente ratifica del MES e del FISCAL COMPACT da parte dei nostri dipendenti di Montecitorio, Palazzo Madama e Quirinale e grazie alla complicità del nostro sistema mass-mediatico (salvo qualche rarissima eccezione), ho "finalmente" capito una cosa:
NOI CITTADINI NON CONTIAMO NULLA E DOBBIAMO SOLAMENTE PAGARE
e se non abbiamo alcuna cognizione di cosa realmente abbiano deciso i politici alle nostre spalle certo saremo i primi a subirne le conseguenze
Succede solo qui da noi che vengano promulgate leggi criminali che graveranno sul futuro nostro e delle generazioni a seguire, senza che nessuno abbia la decenza di chiederci il nostro parere o tantomeno parlarcene esponendone i contenuti, promuovendo una discussione pubblica.
Quindi a vantaggio di chi volesse informarsi ecco questo mio scritto dove mi sono preso la briga di ricercare e pubblicarne i link ai testi ufficiali di quello che ci hanno propinato i nostri politici che, con la giustificazione "l'europa ce lo chiede", si sono affrettati (quasi di nascosto) a ratificare trattati sovranazionali che sconvolgono il nostro ordinamento esautorando di fatto costituzione e parlamento e con essi la nostra democrazia, consegnandoci nelle mani di pochi e semi sconosciuti tecnocrati al soldo dei banchieri internazionali e della grande finanza mondiale.
Non saprei dire quanto consapevolmente questi inetti traditori abbiano premuto il tasto "si" dai loro dorati scranni (basta vedere il servizio andato in onda il 20 Luglio 2012 a "L'ultima parola" vedi dal minuto 3:10), o quanto colpevolmente i loro "padroni" li abbiano costretti a farlo, so solamente che l'hanno fatto a nostro discapito e a nostra insaputa e per questo TUTTI dovranno prima o poi (speriamo) renderne conto alla popolazione.
Per il momento teniamoci la Costituzione Europea (trattato di Lisbona), l'Eurogendfor (trattato di Velsen), il Fiscal Compact (pareggio di bilancio "lacrime e sangue"), il Meccanismo Europeo di Stabilità (il Salva-Banche chiamato ingannevolmente Salva-Stati) e chissà cos'altro si inventeranno per riportarci definitivamente alla sudditanza. Teniamoci anche una classe politica che farà di tutto per non governare e per restare solamente avvinghiata alle proprie poltrone a godere dei nostri sacrifici. Teniamoci i nostri tecnici ed i nostri professori che, al pari dei migliori dittatori (ma subdolamente senza apparente violenza - per il momento - tanto da non farci accorgere di nulla), fanno e disfano a loro piacimento, nominano i loro compari in tutte le posizioni chiave del paese (vedi presidente e direttore RAI provenienti dal mondo delle grandi banche), eseguono pedissequamente gli ordini dei loro padroni che hanno già progettato tutto e che ci considerano massa informe e fastidiosa utile solamente al loro profitto. Teniamoci tutto questo, ma sopratutto teniamoci pronti alla rivolta (più o meno pacifica)!
Si rivolta, ho detto proprio RIVOLTA! E' arrivato il momento di considerare i nostri governanti come degli usurpatori e di trattarli come tali. E la rivolta qui auspicata non tarderà a venire, una volta che si avvertiranno gli effetti derivanti dall'adesione ai trattati (in particolare al MES) finalmente si formerà la necessaria "massa critica" di persone stanche di essere vessate e finalmente la popolazione si sveglierà dal torpore dell'ignoranza televisiva.
Dall'ingresso in Europa in poi ci hanno fatto ricadere in un moderno Medio Evo e noi abbiamo il dovere di riemergere e di essere protagonisti di un moderno Rinascimento!
 
Nel Rinascimento e con l'umanesimo si affermò la dignità degli esseri umani, quindi riprendiamoci la nostra dignità ed iniziamo (o continuiamo) con lo studio della storia e soprattutto dell'economia: cercare di capire è fondamentale per non venir sfruttati o peggio strumentalizzati; l'attuale fase storica dominata dalla TV è piena di episodi che confermano il fatto che ci vogliono ignoranti ed è altresì piena di personaggi che cavalcando la pubblica indignazione e con una vergognosa retorica si propongono come salvatori della patria proponendo ricette che non faranno altro che aggravare l'attuale stato di crisi consolidando le criminali politiche economiche sin qui percorse; alcuni esempi: secondo alcuni per risollevare gli stati dal debito, gli si dovrebbe prestare altro denaro(!) invece che concedergli di stamparlo in nome e per conto del popolo; oppure, altro esempio, secondo la maggiornanza dei politici nostrani per riemergere dallo stato di sudditanza dalla Germania, dove siamo finiti entrando nell'Euro, dovremmo rafforzare l'Europa con regole dettate dalla Germania stessa (incredibile no?).

Allora iniziamo - in breve - a capire quali dispositivi hanno messo in atto per dominarci:
LEGGE 2 agosto 2008, n. 130 - Ratifica del Trattato di Lisbona
Questo trattato altro non è che la riproposizione, o meglio l'imposizione, della famosa Costituzione Europea che in ogni parte d'Europa dove si ha avuto la correttezza di sottoporla a referendum è stata sonoramente bocciata dai cittadini. E' un trattato tenuto segreto fino all'ultimo, complicatissimo nella lettura per il cittadino comune, che per i suoi effetti tende a togliere potere agli Stati Nazionali ed al Popolo consegnandolo in mano ad una elite di tecnocrati.
LEGGE 14 maggio 2010, n. 84 - Ratifica del trattato di Velsen
Questo trattato istituisce (con base a Vicenza - vedicaso adiacente alla discussa base militare statunitense!) una gendarmeria europea con poteri illimitati e senza alcun controllo pubblico o possibilità di risarcimento dei danni ed i suoi addetti godranno dell'immunità per le azioni svolte durante il servizio (di fatto una licenza di uccidere e distruggere) - una specie di Gestapo; tra l'altro il trattato prevede lo smembramento dell'arma dei Carabinieri e la riduzione della Polizia di Stato ad una sorta di organo di secondo ordine (una sorta di vigli urbani); è presumibile che per sedare le future e probabili rivolte, già peraltro iniziate in varie parti d'Europa, verranno inviati nelle "zone calde" i militari di altra nazionalità per evitare coinvolgimenti di carattere emotivo e per garantire una più ferma repressione.
LEGGE COSTITUZIONALE 23 Aprile 2012, n. 1
“Introduzione del principio del pareggio di bilancio nella Carta costituzionale”
Altro non è che la modifica alla nostra Costituzione, mai proposta agli Italiani per l'approvazione, ne mai dibattuta pubblicamente, che impone ai governi che verranno di raggiungere la parità di bilancio; tradotto: un susseguirsi di manovre "lacrime e sangue" senza possibilità di crescita. Una nota a proposito: uno stato sovrano che ha la possibilità di emettere autonomamente moneta in nome del popolo non ha alcun dovere di raggiungere tale pareggio, altrimenti darebbe ai cittadini quanto gli toglie annullando pertanto le possibilità di crescita.
LEGGE 23 luglio 2012, n. 114 - Ratifica del Fiscal Compact
Più o meno come il precedente punto.

LEGGE 23 luglio 2012, n. 116 - Ratifica del Meccanismo Europeo di Stabilità
Il trattato in questione, assieme a quello di Velsen è da considerarsi il più pericoloso di tutti. Si tratta di creare un fondo (per confondere la gente denominato "Salva-Stati") che in teoria dovrebbe funzionare come una assicurazione a beneficio degli Stati che dovessero entrare in crisi, ma che non ha assolutamente gli stessi meccanismi di tutela per l'assicurato delle nomali assicurazioni. Provo a spiegare: partecipare a questo fondo per l'Italia significherà versarvi (inizialmente!) 125 miliardi di Euro e visto che l'Italia non ce li ha dovrà ulteriormente indebitarsi con i mercati o chiederli agli Italiani (cosa impossibile considerato l'attuale livello insopportabile di tassazione); a differenza di una normale assicurazione vita o fondo pensione, non è dato sapere a quanto ammonterà il versamento finale di ciascuno Stato partecipante, l'ammontare del fondo infatti potrà essere deciso di volta in volta in base alle esigenze del momento e chi lo gestirà potrà imporre agli Stati successivi e non specificati versamenti (un pozzo senza fine); uno Stato in difficoltà potrà accedere al fondo ricevendo unicamente IN PRESTITO la cifra richiesta (nonostante abbia già versato la sua quota di partecipazione ... incredibile, pazzesco!) ed il fondo avrà la facolta di indirizzare le politiche economiche del Paese "aiutato" (fine della sovranità degli Stati, amen!); tutti gli atti ed i documenti del fondo saranno secretati e nessun giudice di nessuno stato potrà mai accedervi ed i suoi amministratori godranno dell'immunità (non ho parole ... gestiranno centinaia di miliardi pubblici!); il fondo potrà, in caso di necessità, finanziarsi a sua volta sul mercato con la conseguenza che chiunque potrà partecipare alle politiche governative degli Stati (per ipotesi, grazie alla segretezza degli atti, anche la mafia internazionale che ha una grandissima liquidità potrà parteciparvi e porre quindi le basi per un controllo dei governi indebitati col fondo); p.s.: tra l'altro stanno cercando di modificare le regole del fondo per cui i fondi potranno essere "devoluti" anche alle banche in difficoltà (come non aspettarselo!) addebitandoli agli Stati e quindi ai cittadini (ovviamente!) o qualcosa del genere.

In attesa di trovare un po' di tempo per scrivere un pezzo esclusivamente sul MES, lascio a Voi l'approfondimento di quanto da me sinteticamente sin qui spiegato, partendo dalla lettura e comprensione delle leggi di cui ho anche fornito i link ufficiali.
Intanto, buon Medio Evo a tutti.
Simone Boemio
Commenta il post