Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

BANCHE RIMBORSANO IL DEBITO BCE GRAZIE AD ECCESSO DI LIQUIDITA'

Pubblicato su 26 Gennaio 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in MONETA -BANCHE - VARIE

Ma i soldi per finanziare privati e piccole/medie imprese non ci sono. Se non si smette di inseguire il capitalismo finanziario e non si ritorna alla produzione come unico e vero valore nazionale, alla fine della strada c'è il muro. E quando si va asbattere contro il muro ci si fa male. Claudio Marconi

 

banche.jpg

Operazione ltro - Attraverso la recente operazione Ltro (long term financing) la Bce ha iniettato liquidità nel sistema bancario europeo per circa 1000 miliardi di euro. Un enorme massa di denaro, corrisposta attraverso due aste bandite tra dicembre 2011 e febbraio 2012, che aveva come obiettivo calmierare i mercati e riportare il sereno in un settore, quello bancario, colpito più volte dagli speculatori.


Adesso le banche fruitrici del prestito sono chiamate a restituire parte della prima tranche, quella di dicembre 2011, ed i risultati sono migliori delle attese. Bloomberg aveva infatti stimato che gli istituti di credito avrebbero restituito inizialmente 84 miliardi (importo che salirà a 150 miliardi nelle settimane successive) mentre alla fine le banche hanno rimborsato circa 137 miliardi, un dato sopra le attese.


Il dato inerente il rimborso riguarda la totalità degli istituti di credito beneficiari del prestito, fra cui vi sono molti big del settore. Ad esempio la banca Lloyd’s ha dichiarato di volere restituire almeno il 75 % dei 13,5 miliardi raccolti per finanziare le proprie attività nell’eurozona.


Liquidità eccessiva - Secondo gli esperti le banche sono così disponibili alla restituzione del debito per il semplice motivo che hanno troppa liquidità e pertanto devono smaltirla. Secondo Morgan Stanley ad esempio le banche tedesche e quelle francesi hanno liquidità in eccesso rispettivamente per 236 e 97 miliardi di euro. Soldi che allo stato di fatto non rendono nulla: infatti la liquidità è depositata presso la BCE, la quale ha azzerato i tassi dei deposit facility. Tenuto conto che la raccolta è avvenuta ad una tasso dello 0,75 & è facile capire che il rendimento è negativo.


Molto meglio è andata invece alle banche spagnole e italiane che hanno ottenuto il grosso della liquidità (il 61 % del totale). Queste hanno reinvestito la liquidità ottenuta in bonos o btp, che all’epoca garantivano ottimi rendimenti, e pertanto il guadagno è stato assicurato.

Fonte: zerotasse.it

Commenta il post