Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

ATTENTI A QUEI DUE

Pubblicato su 10 Novembre 2011 da frontediliberazionedaibanchieri

Alla fine nonostante la notizia sia segretissima qualcosa sta trapelando dalle stanze segrete dell’Eliseo e della Cancelleria di Berlino. Nicholas Sarkozy e il cancelliere tedesco Angela Merkel starebbero discutendo della creazione di una nuova euro zona per un gruppo di nazioni forti come le loro. “Si chiamerà ancora euro la moneta di scambio, ma sarà riservata ad un minor numero di paesi”, ha detto un funzionario tedesco. I paesi coinvolti dovrebbero perseguire una linea comune di maggiore integrazione economica e politica per evitare il genere di stallo che ha portato alla crisi attuale. Altri funzionari dei due paesi hanno fermamente negato le voci su questo tipo di colloqui tra i due leader di Francia e Germania sostenendo che l’Europa ha già a due livelli di connessione e che costringere i paesi ad abbandonarli distruggerebbe il sistema. La notizia viene riportata dal quotidiano americano on line The Daily Beast.

I mercati americani intanto non hanno reagito benissimo alla crisi europea ed in particolar modo a quella italiana il cui spread con i titoli di stato tedeschi è salito fino a quota 570 punti, situazione ritenuta insostenibile dall’economia americana senza un concreto piano di azione immediato. Ieri Wall Street ha chiuso in ribasso del 3 per cento, l’indice Dow Jones ha perso 426 punti perdendo un complessivo 3,51 per cento, e Standard& Poor’s il 4,4 per cento.
fonte il journaleuro eclate

Commenta il post