Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

ANGELO E' MORTO, VOLAVA TROPPO VICINO A MONTECITORIO

Pubblicato su 22 Agosto 2012 da frontediliberazionedaibanchieri in COMUNITA

Nel mondo, quello che conosco io, esistono due tipologie di popoli, uno è composto da persone splendide, rampanti, fashion ed alla moda, che hanno un conto in banca, una due o tre mogli, la puttana di fiducia, che è anche la loro estetista di fiducia, segretaria di fiducia, igienista dentale di fiducia, etc. etc. e tutti loro sono intrisi di quel profumato senso di Democrazia che li contraddistingue, un popolo il cui unico problema è con che tipo di crema abbronzante affrontare il prossimo anticiclone. Un popolo abbronzato. Poi esiste anche un altro popolo, un poco più rude, bianchiccio, magro, un popolo che non ha creme abbronzanti e per questo ha la pelle bruciata dai tumori del sole, un popolo che se sta sotto il sole per 15 ore al giorno non lo fa perché ama il mare, ma per conservare un posto di lavoro, uno stipendio, un permesso di soggiorno, un barlume di vita. Però questo popolo, a differenza di quello abbronzato, conosce bene il significato di démos cràtos, e sa bene quanto invece puzzi la democrazia del popolo abbronzato. Di questo popolo, il secondo per intenderci, faceva parte Angelo, un cittadino come tanti, forse Angelo era più stanco di altri, o più sveglio, fatto sta che Angelo ex-operaio, vedovo, aveva grosse difficoltà economiche, a causa della perdita del lavoro, impegnato in un contenzioso con i fratelli per un’eredità. Così Angelo, un giorno decise di provarci, “Vado da quel popolo abbronzato e gli spiego quello che vivo”, avrà forse pensato, e così fece nello zainetto c’erano, due lettere, una per il figlio. Angelo era determinato, forse anche esasperato, di sicuro stanco, e non so dirvi cosa passasse nella sua mente quando si versò quel liquido addosso e poi impugnò quell’accendino, quello che so è che Angelo bruciò, e nessuno ne diede notizia, quello che so è che Angelo oggi è morto, e nessuno ne parla, quel che so è che tutto questo mi lascia amareggiato e triste, quel che so è che vivo in paese di merda, dove neanche il sacrificio di una vita vale qualcosa, dove forse uno come Angelo era sprecato. Quel che purtroppo ora sappiamo è che se non vivi un disagio, non puoi immaginare la tremenda agonia che ti rosica una vita, non riesci a capire se non provi, per questo non mi aspetto che a Montecitorio qualcuno capisca. Ma mentre comprate le vostre creme abbronzanti, pagate la vostra seduta alla puttana di turno, aspirate la vostra benzina dal naso, mentre vi riempite le tasche di denari, così come per Giuda, spero che Angelo sia la vostra condanna, spero che un giorno anche voi possiate vivere ed assaporare quel dolore che rosica l’anima. Ciao Angelo, a nome di questo popolo di invertebrati di cui facciamo parte, ti chiedo scusa, forse non meritava di finire così la tua storia, perché infondo, forse, “è appena giusto che la fortuna” ci aiuti. Angelo, invece di attendere un anticiclone del cazzo, attendeva una risposta da popolo muto. http://gabrielepedone.idra.it/angelo-e-morto-volava-troppo-vicino-a-montecitorio/ Tratto da: Angelo è morto, volava troppo vicino a Montecitorio. | Informare per Resistere http://www.informarexresistere.fr/2012/08/20/angelo-e-morto-volava-troppo-vicino-a-montecitorio/#ixzz24FUPTT9Y - Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario!   angelo-di-carlo-400x300

Commenta il post