Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

ANDATE A FARVI FOTTERE VOI E LA VOSTRA POLITICA

Pubblicato su 7 Settembre 2011 da frontediliberazionedaibanchieri

Dedicato a tutti quelli di sinistra, compagni od ex-compagni, con cultura di governo o meno, inseriti nelle banche,nella pubblica amministrazione, nei sindacati, nei partiti, nei salotti “ buoni”, marxisti od ex-marxisti, professori ,naturalmente di sinistra, che non hanno voluto capire o, se hanno capito, non hanno mai voluto insegnare, agli oppressi e sfruttati che non hanno compreso che i loro “capi popolo”, sempre di sinistra naturalmente, tubavano con i banchieri ed i capitalisti, sfruttandoli per i loro meschini scopi e per l’arricchimento dei banchieri.

Da: Il Capitale, Libro I, Editori Riuniti,Roma 1974, pp.817-818

Fin dalla nascita le grandi banche agghindate di denominazioni nazionali non sono state che società di speculatori privati che si affiancavano ai governi e, grazie ai privilegi ottenuti, erano in grado di anticipare loro denaro.

Quindi l’accumularsi del debito publlico non ha misura più infallibile del progressivo salire delle azioni di queste banche, il cui pieno sviluppo risale alla fondazione della Banca D’Inghilterra ( 1694).

La Banca d’Inghilterra cominciò col prestare il suo denaro al Governo all’otto per cento; contemporaneamente era autorizzata dal Parlamento a battere moneta con lo stesso capitale, tornando a prestarlo un’altra volta al pubblico in forma di banconote. Non ci volle molto tempo perché questa moneta di credito  fabbricata dalla Banca d’Inghilterra stessa diventasse la moneta nella quale la Banca faceva prestiti allo Stato e pagava per conto dello Stato gli interessi del debito pubblico.

Non bastava però che la Banca desse con una mano per aver restituito di più con l’altra, ma, proprio mentre riceveva, rimaneva creditrice perpetua della nazione fino all’ultimo centesimo che aveva dato, ma questo punto rimane inascoltato dai comunisti stessi

FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI

Commenta il post