Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

MA SIAMO ANCORA ITALIANI ?

Pubblicato su 26 Febbraio 2017 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI in IPHARRA, POLITICA

Quando si sostiene la tesi “ prima gli italiani”, parlando delle preferenze concesse ai migranti, si enuncia una cosa non “vera”.
Non vera perché non esistono più italiani, tedeschi, francesi, ect. ma esistono solo cittadini consumatori, i quali non sanno neanche perché si trovano in questa nazione.
La diabolica strategia del sistema ha dato i suoi frutti: tutti si sentono cittadini del mondo, vivere a Roma o a New York, Singapore,o in qualsiasi altro posto, è la stessa cosa.
L’attaccamento agli affetti familiari, alle piccole cose, alla casa paterna sono concetti “ superati”, roba da “ vecchi”.
Per distruggere l’abitante e formare il cittadino si è fatto passare il concetto del gettare: si usano piatti di plastica, e poi si buttano, si usano accendini usa e getta, ci si fa la barba con lamette sempre usa e getta; ed a forza di abituarsi a buttare non si ha più l’attaccamento alle cose e, contemporaneamente è passato il concetto che niente più vale la pena conservare.
E come si buttano piatti, accendini e lamette, si “buttano “ anche i doveri: al padre di famiglia pesa tremendamente fare il padre ( quando lo fa ), al prete pesa la tonaca, al medico pesa il camice, al giudice pesa la toga, e si potrebbe continuare a lungo: gettiamo tutto. 
E come si buttano piatti, accendini e lamette, si buttano i doveri, e, il passo è breve, anche l’amore per la Terra, il senso di appartenenza, l’orgoglio di essere parte di un Popolo.
Il solo “ valore” che tiene “ vivi” è il consumismo, il produrre cose totalmente inutili, il “ benessere” e tutto questo si va a prendere dove si trova, in qualsiasi parte del mondo.
Ecco perché non esistono più italiani, tedeschi, francesi, ma solo una moltitudine amorfa che porta a spasso la testa, per fargli prendere aria, in qualsiasi landa o contrada, fisicamente o mentalmente, non importa, quel che importa è che sia totalmente intercambiabile.

C.M.

MA SIAMO ANCORA ITALIANI ?
Commenta il post