Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

MEGASCANDALO ALL’ORIZZONTE

Pubblicato su 5 Maggio 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in EUROPA

CRISI DIPLOMATICA TRA PARIGI E

BERLINO: La Germania ha Spiato la

Francia

Se confermata questa è una notizia gravissima in grado di minare sul serio l’esistenza stessa dell’Europa.

Parrebbe che la Germania attraverso il BND (agenzia per lo spionaggio tedesca) in collaborazione con gli USA abbia spiato la Francia attraverso le basi della NSA su suolo germanico.

La fonte è la Sueddeutsche Zeitung in versione cartacea, screenshoot:

Schermata_2015-05-01_alle_17_14_16

La notizia è stata rilanciata da Dagospia

Spie tedesche hanno aiutato spie americane a spiare il governo francese, la Commissione europea e alcune aziende europee di punta nel settore aerospaziale e della Difesa: lo scandalo è senza precedenti. Le rivelazioni della Sueddeutsche Zeitung e di canali tv pubblici hanno scatenato una crisi tra i due paesi- guida dell’Unione europea.

Il governo francese, e in termini ancor più chiari il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, chiedono che Angela Merkel faccia chiarezza nel modo più urgente.

La storia sembra evocare il cupo clima di diffidenza tra le grandi potenze alla vigilia delle guerre mondiali, invece sono eventi degli ultimi anni.

Dal 2005, l’anno dell’arrivo di Angela Merkel al potere, la National Security Agency americana ha usato le installazioni segrete di ascolto elettronico del Bundesnachrichtendienst (Bnd, il servizio d’intelligence federale) a Bad Aibling, per intercettare e sorvegliare altissimi esponenti dell’esecutivo della Quinta repubblica, le stesse comunicazioni riservate dell’Eliseo, e quelle della Commissione europea.

Ecco l’accusa gravissima, cui il portavoce della cancelliera, Steffen Seibert, ha reagito senza convincere: ha negato che il governo non abbia detto la verità, per poi promettere di spiegare tutto alla Commissione parlamentare competente del Bundestag la settimana prossima.

Non solo esponenti politici e media francesi, bensì anche il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz e alte voci della Spd (socialdemocrazia, il partito junior partner della Cdu di Merkel nella grosse Koalition) parlano di colpo al cuore senza precedenti all’affidabilità della Germania.

«La situazione deve essere chiarita dalle autorità tedesche, governative e parlamentari; la Ue non dispone di un suo servizio segreto», ha detto Juncker in tono grave. Poco dopo, venivano precisazioni fredde e visibilmente irritate del governo francese: «Siamo in stretto contatto con i partner tedeschi per fare luce sulla vicenda». Airbus, il colosso aeronautico francotedesco, si prepara a sporgere denuncia contro ignoti, ed esige che Berlino dica tutta la verità.

Il clima è pesante. E il vento dello scandalo soffia vicinissimo ad Angela Merkel, sebbene tutti qui come a Parigi scommettano che la cancelliera sopravviverà politicamente al caso: negli anni della collaborazione segreta tra Nsa e Bnd, il coordinatore dell’intelligence tedesco presso la Cancelleria era Thomas de Maizière, da sempre uno dei politici più vicini ad “Angie”, e oggi ministro dell’Interno.

«Spiare i nostri amici più importanti in Europa è inammissibile, non si fa», così disse Angela Merkel nel 2014 condannando lo spionaggio americano in Germania, oggi quelle parole suonano piene d’ipocrisia », accusa il quotidiano popolare Bild. Sullo stesso tono, registrando gli umori di fiducia ferita a Parigi, il quotidiano economico francese Les échos : «Spiare la Francia, amico numero uno della Germania, al servizio dell’amico americano, non rivela certo buon gusto. Ne va della nostra sicurezza e sovranità».

Crisi aperta, proprio mentre le due potenze cercano di gestire insieme il salvataggio dell’euro e il negoziato-confronto con la Russia di Putin. E anche a Bruxelles c’è molta preoccupazione. «Un giorno ho affermato alla riunione del collegio dei commissari che la Commissione dovrebbe avere un proprio servizio di Intelligence – ha detto Juncker – . Io non so nemmeno se oggi agenti tedeschi siano attivi qui nel mio ufficio».

Come ovvio sui nostri ridicoli media sussidiati nulla di nulla… ah già c’è da celebrare la solenne figura di merda galattica chiamata Expo…

Fonte: http://guardforangels.altervista.org/blog/crisi-diplomatica-fra-parigi-e-berlino-la-germania-ha-spiato-la-francia/

Tratto da:http://www.iconicon.it

MEGASCANDALO ALL’ORIZZONTE
Commenta il post

v4l3 05/04/2015 07:17

Penso che queste notizie lasciano il tempo che trovano;
che volete che ci sia da spiare quando gli stessi governi si sono alleati per spartirsi la pelle della gente sotto
il controllo della bce(leggi u.e.)
A livello industriale poi non vedo che cosa dovrebbero invidiare i tedeschi ai francesi,
noi italiani poi abbiamo regalato tutta la tecnologia agli altri,unico paese industrializzato al mondo
che venendo deindustrializzato non batte ciglio ma scanna per il calcio.
"Scio bona proboque deteriora sequor" e' il nostro motto.