Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

''LA GRECIA ANCHE SE ABBANDONA L'EURO E FALLISCE, NON CI CREERA' PROBLEMI'' (QUEL PAZZO DI SCHAEUBLE CON DIETRO LA MERKEL)

Pubblicato su 19 Aprile 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in EUROPA

giovedì 16 aprile 2015

new york - A New York per i meeting annuali del Fondo monetario internazionale e della Banca mondiale, il ministro tedesco delle Finanze Wolfgang Schaeuble ha espresso parole chiare su due tematiche: la possibile uscita della Grecia dall'eurozona e il cambio della moneta unica.

Finora Schaeuble non era parso avere dubbi: l'uscita della Grecia dall'euro andava a tutti i costi evitata. Ma nella capitale della finanza statunitense, il ministro tedesco ha rotto questo tabu': un ritorno di Atene alla dracma "non comporterebbe danni gravi all'economia mondiale".

Secondo il ministro tedesco, quindi, le turbolenze economiche e politiche in Grecia non avranno ripercussioni sulla solvibilita' degli altri paesi dell'eurozona piu' in difficolta', come Spagna e Portogallo.

"Sui mercati non si vedono piu' pericoli di contagio", ha commentato Schaeuble, il quale ha assicurato di non voler speculare sulla questione "Grexit": ma le sue dichiarazioni sicuramente non lasceranno Atene indifferente, dato che fanno capire come il governo di Berlino non vede piu' la necessita' di tenere la Grecia all'interno dell'Unione monetaria "a tutti i costi".

Dopo il silenzio delle ultime settimane proprio sullo scontro tra Unione Europea e Atene, a New York il ministro tedesco ha attaccato il governo guidato da Alexis Tsipras con parole insolitamente dure.

Secondo il ministro, infatti, fino all'autunno dello scorso anno l'economia greca stava registrando uno sviluppo positivo, migliore di quello previsto dagli esperti. Tuttavia, "in campagna elettorale e dopo le elezioni, il nuovo governo ha distrutto tutti i numeri positivi", ha criticato Schaeuble, il quale ha ricordato ad Atene che potra' ricevere gli aiuti degli europartner e dell'Fmi solo se Tsipras si impegnera' a portare avanti una solida politica di bilancio e altre riforme necessarie, specie sul fronte delle privatizzazioni.

"La chiave per risolvere i problemi e' ad Atene e da nessun'altra parte", ha concluso il falco tedesco.

L'ottusità di Schaeuble ha prodotto immediate ripercussioni sui mercati, che a suo dire sopporterebbero benissimo il Grexit: lo spread italiano è cresciuto di un +8,2% da questa mattina, e le borse europee segnano tutte meno, con la Grecia che sprofonda.

Oltre tutto, se la Grecia dichiarasse bancarotta, la Germania perderebbe in un colpo solo quasi 80 miliardi di euro, equivalenti al doppio della "crescita" del Pil tedesco prevista per il 2015.

E soprattutto: sarebbe finalmente chiaro che tutti gli stati che hanno sottoscritto il patto dell'euro possono cancellarlo, basta che vogliano. Questione finora non prevista dai trattati.

Tratto da: http://www.ilnord.it

''LA GRECIA ANCHE SE ABBANDONA L'EURO E FALLISCE, NON CI CREERA' PROBLEMI'' (QUEL PAZZO DI SCHAEUBLE CON DIETRO LA MERKEL)
Commenta il post

Fiammaverde 04/19/2015 18:02

Spero tanto, per i Greci, che la Grecia lasci l'euro!