Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

BASTANO DUE SEMPLICI NUMERI PER CAPIRE CHE L'ITALIA E' FALLITA

Pubblicato su 6 Aprile 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in ECONOMIA

Di: Paolo Cardenà

Bastano due semplici numeri per capire che, per l'Italia,  è assai difficile immaginare un lieto fine.
Il grafico che segue rappresenta la variazione del prodotto interno lordo e del debito pubblico dal 2007 (anno precedente all'inizio della crisi) al 2014.


Il Pil nominale, nel 2007, era di 1610 miliardi di euro. Dal 2007 al 2014 è cresciuto di appena 6 miliardi di euro, portandosi a 1616 (considerando anche le attività criminali)

Per contro, il debito pubblico, dal 2007 al 2014 è aumentato di 529 miliardi di euro, passando da 1606 miliardi a 2135 miliardi di fine 2014. Detto in altri termini, il debito pubblico, dal 2007, è aumentato di circa un terzo dello stock di allora.


 


Non è un caso che, usando i dati del Fondo Monetario Internazionale, in termini di sostenibilità, il debito pubblico italiano sia vicino a quello della plurifallita Grecia. (Qui potete leggere l'articolo di Fabio Scacciavillani)

Anche BlackRock, il più grande gestore di patrimoni al mondo, nel BlackRock  Sovereign Risk Index, colloca l'Italia tra i paesi più rischiosi al mondo.Certo, non sembra...visti i rendimenti dei titoli di stato. Ma la Bce non è eterna....

 

 
Tratto da:http://www.vincitorievinti.com
BASTANO DUE SEMPLICI NUMERI PER CAPIRE CHE L'ITALIA E' FALLITA
Commenta il post