Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

AUSTERITY, L’ARMA SEGRETA DELLE MULTINAZIONALI EUROPEE (il Piano Industriale)

Pubblicato su 27 Aprile 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in ECONOMIA

Il piano perfetto per le multinazionali europee è rappresentato dall’applicazione dell’austerity sia in Africa, sia in Europa. Cosa significa Piano Perfetto? Significa riuscire a conseguire con precisione certosina i 3 metaobiettivi necessari per fare utili. UNA GRANDISSIMA AZIENDA HA BISOGNO DI:

– MERCATI DI SBOCCO ILLIMITATI;

– MERCATI DI APPROVVIGIONAMENTO MATERIE PRIME A BASSO COSTO;

– UN ENORME ESERCITO DI RISERVA PER STERILIZZARE UN SECOLO DI LOTTE SOCIALI E CONQUISTE SUL MONDO DEL LAVORO.

Ecco, tramite l’austerity tutto questo si compie magicamente. Ed il Fondo Monetario Internazionale rappresenta il loro grimaldello.

Vediamo come funziona il tutto.

 

APPROVVIGIONAMENTO DI MATERIE PRIME A BASSO COSTO E MANODOPERA A BASSO COSTO (ESERCITO DI RISERVA)

Gli africani che scappano dai propri paesi, sovente, fuggono da situazioni di guerra o di povertà estrema. Ebbene, in molti paesi ci hanno pensato i genocidi, in altri posti le malattie. In entrambi i casi, alla base del problema, vi è l’intervento del FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE con i suoi tagli (austerity) a tutto ciò che è DIFFUSIONE DI BENESSERE AI PROPRI CITTADINI:

 

MULTINAZIONALI 1

Nel caso delle malattie, ovviamente si sono eseguiti tagli alle spese per la prevenzione medica delle problematiche. Nel caso dell’austerity, le etnie dominanti hanno cacciato dalle terre, e dall’utilizzo dei servizi sanitari e scolastici, le etnie sconfitte. In entrambi i casi, MASSE DI POVERI E DERELITTI VENGONO SPINTI AD EMIGRARE IN EUROPA ALLA RICERCA DELL’ELDORADO:

 

MULTINAZIONALI 2

Decenni di smantellamento dei meccanismi di riduzione delle ineguaglianze portano ovviamente tante persone ad emigrare alla ricerca di situazioni migliorative.

Ed ecco quello che vengono a fare in europa:

 

MULTINAZIONALI 3

Lavori nei campi, sottopagati, senza diritti e senza poter pretendere nulla che non sia superiore allo sfruttamento al quale sono condannati.

Corollario di questo teorema, è il fatto che NON DESTINANDO LE RISORSE DI UN PAESE A RIDURRE LE INEGUAGLIANZE, MA PAGANDO BENE LA SOLA ETNIA DOMINANTE, LE MULTINAZIONALI POSSONO SFRUTTARE LE RISORSE DEL PAESE ACQUISTANDO MATERIE PRIME A PREZZI BASSISSIMI:

 

MULTINAZIONALI 4

E le risorse disponibili, in questi paesi sono immense. Guardate cosa contiene il sottosuolo della zona francofona (petrolio, gas, uranio ed oro). Per non parlare del legname, dei minerali impiegati nell’elettronica, dei diamanti e di tante altre preziose risorse.

 

MULTINAZIONALI 5

Se l’africa ritrovasse la sua sovranità, molta gente da sfamare e far crescere come bisogni significherebbe ALTO COSTO D’APPROVVIGIONAMENTO  delle materie prime e delle altre risorse,  con conseguenze disastrose per le multinazionali, da sempre molto propense alla propagazione dello status di SCHIAVI!

 

Vediamo ora come mai l’austerity anche in europa e non solo per la creazione dell’esercito di riserva ma per…..

SMANTELLARE LE PMI ITALIANE

Le multinazionali francesi e tedesche hanno bisogno di eliminare le PMI italiane al fine di non avere ostacoli sul loro percorso di crescita. Ad esempio, i piccoli panifici locali realizzano pani che costano più delle baguette francesi, ovviamente sono più buoni, e per massimizzare gli utili della produzione e commercializzazione della baguette francese surgelato si devono far morire le PMI italiane. Ecco quindi la nascita di BASILEA (2 e 3) affinché dai problemi bancari possa arrivare la via al loro smantellamento (non per legge ma per legge di mercato).

Ovviamente bisogna convincere gli italiani che il piccolo panificio locale fa danni alla competitività del vecchio continente. Cosa ti studiano allora? Parametri di efficienza individuati prevalentemente in due aree tematiche:

– la R&S;

– l’Internazionalizzazione.

 

MULTINAZIONALI 6

Questa tabella è tratta da uno studio sul comportamento delle aziende romagnole e si vede la forte correlazione tra INTERNAZIONALIZZAZIONE E DIMENSIONE AZIENDALE, così come quella tra R&S E DIMENSIONE AZIENDALE.

 

Non c’è via di scampo, siete piccoli panificatori locali? Camiciaie? Imbianchini? Termoistallatori? Tipografi? Mobilieri? Siete destinati ALLA MORTE, sacrificati dal PD sull’altare del DIO MERCATO E MULTINAZIONALE.

 

Buona morte a tutti.

 

Maurizio Gustinicchi

 

Tratto da:http://scenarieconomici.it/austerity-il-piano-industriale-perfetto-delle-multinazionali-europee/

AUSTERITY, L’ARMA SEGRETA DELLE MULTINAZIONALI EUROPEE (il Piano Industriale)
Commenta il post

Fiammaverde 04/28/2015 14:44

V4l3, condivido appieno! Solo che i prodotti Italiani costano molto di più! Hanno già vinto! Non c'è più nulla da fare!

FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM 04/28/2015 19:25

Basterebbe ripristinare i dazi doganali

v4l3 04/27/2015 07:57

Penso che non c'e' bisogno di smantellare le pmi italiane,lo hanno gia' fatto.
Comunque che bisogno c'e' di avere imprese enormi?
Una regola giusta sarebbe quella di,una volta raggiunto un livello accettabile di stabilita',
mantenerlo.e' quello che facevano i nostri nonni senza troppe balle per la testa.
Un piccolo gesto lo possiamo fare tutti;
a partire dalle cose piu' semplici che hanno comunque un costo basso ad esempio un paio di forbici,
una pentola,una penna.qualunque cosa simile cerchiamola fatta in italia o non compriamola.
Le aziende non sono stupide,se ad un certo punto in italia c'e' richiesta di roba fatta in italia
si crea lavoro,al diavolo le multinazionali si vive meglio senza.