Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Proprietà Popolare della Moneta – Come uscire dalla crisi-truffa e riprendersi i propri soldi

Pubblicato su 21 Marzo 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in IPHARRA

- di Sergio Basile e Redazione “Qui Europa”/ “Sete di Giustizia” –

 

Soffia un nuovo, provvidenziale e leggero venticello      

Chieti, Catanzaro – La truffa monetaria chiamata “crisi economica” internazionale è ormai sempre più chiara anche agli occhi dei più distratti o digiuni di “economia”, malgrado la maggior parte dei media si sforzi ancora, in ogni modo, a rigirare la frittata, vendendo puro fumo. Una frittata ormai bruciate ed indigesta. Ma c’è una grossa novità, c’è una nuova speranza all’orizzonte, una “buona notizia”, un nuovo “vangelo monetario”, strettamente connesso agli stessi precetti evangelici ed alla politica del “Padre Nostro”.

 

 Dacci oggi il nostro pane quotidiano…

Tutti hanno diritto al proprio pane quotidiano! Questo perchè è iniquo addebbitare il costo di produzione del denaro e lo stesso valore nominale della carta-moneta gravata da interessi alla collettività, per il semplice motivo che il denaro emesso dai banchieri privati in maniera illegittima non ha costi di produzione (vedi qui – L’essenza della truffa monetaria da Signoraggio – Il Denaro non ha Costi di Produzione). Allora capirete come l’attuale debito pubblico sia un qualcosa di illegittimo e soggetto ad un’equa e provvidenziale moratoria o cancellazione.

 

 Riprendiamoci i nostri soldi – il più presto possibile

Ormai il venticello leggero della “novità monetaria auritiana” si sta diffondendo: i semi gettati – anche quelli apparentemente finiti “persi”.. nel vento… – stanno dando sempre più i loro succosi frutti. Molti media – specie di controinformazione, ma non solo – stanno finalmente aprendo il vaso di Pandora della moneta-debito: gli eventi che trattano della grande truffa del sistema di emissione della moneta sono sempre di più e, nel contempo, innumerevoli sono i movimenti che si prodigano per  la diffusione della verità monetaria più scomoda.

 

Novità, Semplicità, Verità                                                                                 

Le idee però devono essere comunicate in modo semplice e comprensibile per chiunque, come riusciva a fare il grande prof.  Giacinto Auriti che ha diffuso i suoi insegnamenti facendo leva su tre caratteristiche fondamentali che amava attribuire al suo pensiero: la Novità, la Semplicità e, soprattutto,  la Verità. Ed è proprio grazie  alla caratteristica della Verità  che la Proprietà Popolare della Moneta si affermerà, non è importante quando, ma certamente tutti ci auguriamo il più presto possibile.

Proprietà Popolare della Moneta all’atto dell’emissione                           
 
Un plauso, quindi, a tutte le persone di Buona Volontà, che hanno capito che occorre andare al cuore del problema così da risolvere a cascata tutte le patologie del sistema monetario e bancario e l’unico modo per farlo è affermare la proprietà popolare della moneta all’atto dell’emissioneIn tal modo il provvidenziale cambiamento che tutti gli uomini di buon senso auspicano sarebbe realizzato! il debito pubblico sarebbe azzerato e la gioia di vivere recuperata. In sentesi – di seguito – ecco un prospetto che fa riferimento alla scuola monetaria  auritianaEmissione monetariaProprietà Popolare della MonetaReddito di Cittadinanza (Cfr.: Disegno di Legge N°1282 Senato XII Legislatura / Dis. Legge N°1889 Senato XIII Legislatura / Disegno di Legge proposto dal Sindacato Anti USura, Segretario Generale  avv. prof. Giacinto Auriti).
 
 
L’ente di emissione non può essere privato                                                 
 
Noi, dunque, siamo per la Proprietà Popolare della Moneta. Oggi la moneta nasce di proprietà della banca che la emette prestandola ai cittadini. Noi vogliamo che nasca di proprietà dei cittadini e che sia accreditata ad ognuno come ” Reddito di Cittadinanza “. Come si evince dal DDL  Auriti, in un regime monetario conforme alla dignità e al pieno rispetto della persona umanal’ente di emissione NON può essere privatola moneta deve essere accreditata  ad ognuno come ” Reddito di Cittadinanza “.
 
 
 Proprietà “al portatore”                                                                                    
 
1) La proprietà dovrà essere del portatore, infatti su ogni banconota ci sarà apposta la scritta “Proprietà del portatore“; 2) Il Ministero del Tesoro e/o quello delle Finanze si occuperà di assegnare, già al momento della nascita, ad ogni cittadino residente sul territorio nazionale un codice dei redditi socialianalogo all’attuale codice fiscale che oggi serve per pagare. Ad esempio, il  cittadino andrà in banca a chiedere liquidità per un spesa,  l’acquisto di un terreno o la costruzione di una casa; di una fabbrica, ecc..; la banca, a tal fine, gli accrediterà la somma pattuita; Il cittadino realizzerà l’opera, anche con il contributo lavorativo di altri cittadini che contribuiranno alla creazione del valore; Il cittadino con la propria attività lavorativa e con il guadagno del proprio  lavoro restituirà la somma accreditatagli dalla banca;
 
 
Ruolo della banca e del Ministero del Tesoro e/o Finanze                        
 
La banca passerà l’intero ammontare restituito dal cittadino al Ministero del Tesoro o delleFinanze;  Il Ministero del Tesoro e/o quello delle Finanze daranno attuazione al  REDDITO di CITTADINANZA  dato che avranno il dovere di dividere in parti uguali le somme che rientrano nelle casse, accreditandole sulla posizione personale identificata dal CODICE dei REDDITI SOCIALI che ogni cittadino residente avrà, a prescindere dal suo stato: giovani, anziani, lavoratori, disoccupati, malati, ecc..
 
 Variabilità del Reddito di Cittadinanza                                                        
 
 L’importo del REDDITO di CITTADINANZA  sarà variabile perché dipenderà dalla quantità di moneta richiesta, da parte dei cittadini,  all’ente di emissione. Comunque l’ammontare sarà necessario per consentire ad ogni cittadino di avere garantito almeno il minimo indispensabile per l’acquisto dei beni di prima necessità. Ricetta geniale e semplice al tempo stesso, partorita dopo anni e anni di studi giuridici e monetari da una delle menti più brillanti di sempre: il professor Giacinto Auriti.
 
 
 
 
 
Proprietà Popolare della Moneta – Come uscire dalla crisi-truffa e riprendersi i propri soldi
Commenta il post

FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM 03/21/2015 19:05

Sul popolo ne dubito

v4l3 03/21/2015 07:31

Una bella teoria destinata a rimanere tale.
Ma siamo sicuri che questo popolo a cui ci si appella spesso come portatore di saggezza e civilta'
sia saggio e civile?