Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

"Non sono stupido", un lobbista della Monsanto in tv si rifiuta di bere l'erbicida che "non vi fa male"

Pubblicato su 31 Marzo 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in ECOLOGIA

Il glifosato, l’erbicida difeso dal lobbista, è classificato come probabile cancerogeno dall'Agenzia per la Ricerca sul Cancro

"Fate come dico, non come faccio", sembra essere il messaggio di un lobbista della Monsanto che pur sostenendo a parole che l'erbicida Roundup della Monsanto è totalmente sicuro per gli essere umani, si è rifiutato di berne un bicchiere nel corso di un'intervista con la tv francese. "Non sono stupido" , il suo commento..( vedi video sotto - ndr )

 
Patrick Moore, un lobbista della Monsanto, in un'intervista a Canal + sostiene che il glifosato, un ingrediente utilizzato negli erbicidi come il Roundup (marchio che produce la società) non è dietro l'aumento dei tassi di cancro in Argentina.

"Potete berne un litro e vi non farà male", insiste Moore. 
 

L'intervistatore prende subito la palla al balzo e gli offre un bicchiere di pesticida. Il lobbista allora risponde "Sarei felice, so che non mi farebbe male, ma no".  L'intervistatore allora insiste e a quel punto Moore risponde che non era "stupido".

 
"Allora, è pericoloso?", prosegue l'intervistatore.
 
Ma Moore sostiene che il Roundup è così sicuro che "la gente cerca di suicidarsi" bevendolo, e "fallisce regolarmente."
 
"Ci dica la verità, è pericoloso", insiste l'intervistatore.
 
"Non è pericoloso per l'uomo," osserva Moore. "No, non lo è."
 
"Allora, è pronto a berne un bicchiere?" continua l'intervistatore.
 
"No, io non sono un idiota," risponde Moore con aria di sfida. "Mi intervista sul riso dorato, questo è quello di cui sto parlando."
 
A quel punto, Moore dichiara che "l'intervista è finita."
 
"Questo è un ottimo modo per risolvere le cose," scherza l'intervistatore.
 
"Str.." borbotta Moore  mentre si precipita fuori dal set. 
 
La cosa più scioccante è che prima di diventare un lobbista per le organizzazioni nucleari e l'ingegneria genetica, Moore, biologo di carriera, è stato ambientalista per Greenpeace.
 
Recentemente, l'Organizzazione Mondiale della Sanità  ha annunciato che il glifosato è classificato come possibile cancerogeno per l'uomo. La dichiarazione si basa su analisi condotte in diversi paesi.   
 
Tratto da:http://www.lantidiplomatico.it
"Non sono stupido", un lobbista della Monsanto in tv si rifiuta di bere l'erbicida che "non vi fa male"
Commenta il post

Daniele Gentilini 04/01/2015 11:05

Mi sembra che abbia fatto una figura barbina, indipendentemente dal cancerogeno o meno, quello che incide è la quantità che s'ingerisce e in che arco di tempo. Qualsiasi cosa dai medicinali al cibo può essere fortemente nociva per la salute umana se uno ne abusa in grosse quantità e per periodi lunghi, il poco e per periodi brevi difficilmente fa male. Io non difendo certo la Monsanto ma articoli / video come questi sono diffusi più per fare sensazione che come aiuto a risolvere il problema dell'uso degli insetticidi, pesticidi ed erbicidi, in quanto non indicano le misure alternative e se queste sono sostenibili per chi le deve utilizzare/impiegare e per coloro che devono acquistare i prodotti da mangiare o per difendersi dagli insetti nocivi e dannosi.