Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

"Non manderemo più soldi a Roma". Pronta la rivolta fiscale

Pubblicato su 24 Marzo 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in POLITICA

ESCLUSIVO - Il responsabile economico della Lega, Claudio Borghi, spiega ad Affaritaliani.it il progetto di resistenza/disobbedienza fiscale che Lombardia e Veneto potrebbero mettere in atto molto presto contro il governo. "Roma si sbaglia di grosso se pensa che subiremo qualsiasi cosa in modo passivo e senza nessun tipo di protesta"

E il presidente del Veneto Luca Zaia, sempre ad Affaritaliani.it, aggiunge: "Andremo sulle barricate contro i tagli alla sanità"

Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)

Esiste davvero l'ipotesi di disobbedienza/resistenza fiscale da parte delle Regioni Lombardia e Veneto nel caso in cui il governo confermasse il taglio dei trasferimenti? "Assolutamente sì. Esiste, esiste eccome", annuncia ad Affaritaliani.it Claudio Borghi, responsabile economico della Lega Nord. Che spiega: "Già avevamo in mente di fare una giornata dimostrativa a novembre, poi purtroppo è saltata perché l'accumulo di cose da fare, comprese le elezioni in Emilia Romagna, era diventato insostenibile per organizzarla bene. Ma è nostra intenzione organizzare prima o poi la stessa cosa che stavamo meditanto: una giornata dimostrativa con ogni forma di resistenza fiscale possibile. Abbiamo un team di commercialisti e avvocati con cui stiamo cercando di capire quali sono i limiti di azione".

E le Regioni? Lombardia e Veneto potrebbero davvero non versare più i soldi delle tasse a Roma? "Avevamo proposto di fare un passaggio intermedio anche per l'Emilia Romagna in campagna elettorale. Cioè di far sì che fosse possibile assolvere l'obbligo fiscale nei confronti di altre entità statali e poi dopo che il trasferimento a Roma venisse contrattato dalle Regioni, che hanno dei metodi di resistenza un po' più efficaci rispetto a quello che può avere il singolo cittadino. Questa ipotesi c'è ancora, assolutamente sì. Noi non ci precludiamo niente. Se il governo pensa che subiremo qualsiasi cosa in modo passivo e senza nessun tipo di protesta, sbaglia. Sbaglia enormemente. Nelle Regioni, d'altronde, non stampiamo soldi e non possiamo certo ammazzare l'economia con ulteriori tagli".

Avete anche in questo caso già un team di esperti che sta lavorando? "Non voglio e non posso entrare troppo nel dettaglio, ma sicuramente teniamo aperta ogni tipo di possibilità di autotutela. Vediamo come si comporterà il governo. Quello che è sicuro è che andando avanti così è impossibile".

Legge di Stabilità/ Zaia (Veneto): andremo sulle barricate contro i tagli alla sanità

"L'attacco di Renzi alle autonomie locali è assolutamente visibile in tutte le azioni del governo. Il premier, non trovando il coraggio di imporre l'applicazione dei costi standard e quindi non trovando il coraggio di dire a chi spreca di non sprecare più, ha come unica soluzione di far mal comune mezzo gaudio". Lo afferma ad Affaritaliani.it il presidente della Regione Veneto Luca Zaia. "Se Renzi imponesse l'applicazione dei costi standard a tutta Italia avremmo un risparmio di 30 miliardi di euro all'anno, che sono un terzo dell'interesse sul debito pubblico. Siccome Renzi non ha il coraggio di farlo, perché non appena lo fa lo mandano a casa, decide che la Sicilia dovrà continuare ad avere 22mila forestali e il Veneto 400, ad esempio. Decide che un pasto in ospedale in Veneto costa 6 euro e mezzo e in giro per l'Italia arriva a costare anche 70 o 80 euro. L'operazione è chiaro ed è nella Legge di Stabilità, Renzi con questi tagli, 3 miliardi di euro sulla sanità, costringerà i virtuosi a chiudere gli ospedali e gli spreconi a sprecare un po' di meno. Ma continueranno a sprecare". Che cosa faranno Veneto e Lombardia se le cose non cambiano? "Noi andiamo sulle barricate su sta storia del taglio alla sanità. Non sta nelle cose che una Regione virtuosa come il Veneto, ritenuta di riferimento a livello nazionale, debba essere messa in ginocchio semplicemente perché siamo stati bravi. Siamo disposti a tutti, prima vengono i veneti, prima vengono i nostri cittadini".

Tratto da:http://www.affaritaliani.it/politica/resistenza-fiscale-lombardia-veneto1712.html?refresh_ce

"Non manderemo più soldi a Roma". Pronta la rivolta fiscale
Commenta il post

elegantissimo 03/25/2015 13:21

..scusate 5% in più.... non 55...

elegantissimo 03/25/2015 13:20

Ad Andria ci stiamo provando e le risposte iniziano ad essere timide ma positive. E' necessario informare, la colpa grave è dei professionisti consulenti e sindacalisti non informano di una mazza, hanno paura di stò cazzo di governo, laureati e acculturati di stì coglioni, sentono la puzza sotto il naso , ma cambiate mestiere!! Abbiamo iniziato con la TARES e adesso con l'IMU sui terreni agricoli , le risposte iniziano a veder ei risultati. Da noi l'amm.ne vigliacca com'è a prorogato la concessione della riscossione a Equitalia Spa. Stiamo avvisando i ns associati che con il ravvedimento operoso, da questa finanziaria 2015 addirittura l'hanno chiamata illimitata, si può pagare oltre i due anni con solo 55 in puù fino all'arrivo dell'avviso di accertamento. Queste sono le informazioni che devono passare ..la verità...Chiedete a qualche commercialista o consulente se hanno informato i loro clienti che da giugno(è slittata di tre mesi) c'i sarà la riforma del catasto: case, terreni e fabbricati con possibili aumenti da due a sette volte. Chiedete, hanno informato i loro clienti?! Vigliacchi, vigliacchi chi non si adopera, fate il Vs mestiere e poi vediamo i risultati.

elegantissimo 03/24/2015 13:34

Ma chiudete ste cazzo di regioni. Un fiume di sprechi ad ogni livello 200 mld di euro anno. Solo comuni e unioni dei comuni. E' da quì che prendono voti ,consensi e soldi. Tre o quattro mesi senza versare e pagare l'F24 ed è fatta. Tutti a casa, senza se e senza ma.

FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM 03/24/2015 18:48

Sono d'accordissimo. Ci abbiamo anche provato ma la risposta è stata " deludente ! "

Fiammaverde 03/24/2015 10:17

Una valanga di parole che come sempre producono risultati elettorali e nulla più!