Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

UNA GIORNALISTA PRECARIA, CHIARA GIANNINI, CI SPIEGA PERCHE' IL 28 SARA' A ROMA

Pubblicato su 26 Febbraio 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in POLITICA

Questo post di Chiara Giannini è da incorniciare. C.M.

 

Quanto guadagna un giornalista italiano? Io, a quasi 41 anni, "vivo" con una media di 500 euro al mese. Con un affitto della stessa cifra da pagare ogni mese. Scrivo da oltre vent'anni. Ma al Tirreno, giornale in cui iniziai, non sono stata assunta perché non ero di sinistra e perché ebbi il coraggio di rispondere a caposervizio e direttore. Poi, però, quando arrivavano le ispezioni Inpgi, mi chiudevano nello stanzino delle scope a scrivere. Allora sono passata a un altro giornale. Ero responsabile di una redazione, a Livorno, finché l'editore, compagno comunista, non decide di lasciare tutti i giornalisti a piedi e lo chiude. Per 15 mesi senza stipendio e cassa integrazione. Sono "retrocessa" a collaboratore, pur andando a scrivere per giornali nazionali di tutto rispetto. Non mi sono arresa. Sono partita per posti in cui nessuno avrebbe il coraggio di andare e l'ho fatto per anni, senza mai dire un "no". Sempre per due lire. Criticata da qualche "collega" pieno di livore che guadagna sulle spalle degli altri e passa il tempo a denigrarli solo perché incapace. Oggi non riesco a mantenermi più. Per "vivere" devo affidarmi a famiglia e lavoretti precari. Non ci credete? Credeteci eccome. Sono una brava giornalista? Lascio a voi il giudizio. Li leggete ogni giorno i miei articoli. Due miei ex colleghi lavorano in un giornale di sinistra: il primo ha un diploma e fa errori di ortografia da prima elementare, il secondo va in tv e si batte il petto per il suo "master preso in America". Devo ancora capire se prima o dopo il diploma, visto che una laurea non ce l'ha (e parlava male di Oscar Giannino). Ah, ho 3 querele: una da Gianfranco Fini, una da Enrico Rossi e una da un ex terrorista. Vogliono centinaia di migliaia di euro. Al massimo potranno mangiarmi la casa che mio padre mi ha lasciato lavorando con tanto sacrificio (specifichiamo, per gli italioti pignoli: casa in ristrutturazione per cui necessito di migliaia di euro di lavori e in cui, evidentemente, non posso vivere) o l'auto acquistata da mia madre con la liquidazione del lavoro di una vita da onesta insegnante. Viva l'Italia, viva Renzi, viva il Pd, viva chi va avanti grazie alla politica, viva gli immigrati e i loro 30 euro al giorno, viva la gente come voi, che a queste condizioni riesce ancora a resistere. Io lo grido a gran voce: governo a casa! E sabato in piazza, a Roma, scenderò anche io a dirlo: via da Roma e dall'Italia, ladri!!! Ci avete rubato la dignità. E ai buonisti: andate in India al posto dei marò! Vi ci accompagno io. Io non smetto di scrivere, tranquilli, ma da oggi non risparmio nessuno! Sappiatelo! E buonanotte

Tratto da:https://www.facebook.com/cc.giannini/posts/949619591717925
UNA GIORNALISTA PRECARIA, CHIARA GIANNINI, CI SPIEGA PERCHE' IL 28 SARA' A ROMA
Commenta il post

Mario Ansaldo 07/16/2016 20:40

Chiara Giannini giornalista brava? No, non lo sei assolutamente, sei faziosa ed incapace di reggere il confronto, cambia mestiere!
Raccontiamo ai lettori che la democraticissima "giornalista" che ha postato questo video, non solo ha cancellato il mio commento in cui la invitavo a fare vero giornalismo d'inchiesta ed a fare nomi e cognomi, ma ha anche provveduto a bloccare i miei commenti senza alcuna replica!
Bell'esempio di informazione libera, indipendente e, soprattutto, democratica!
https://www.facebook.com/cc.giannini/videos/vb.542889855724236/1205289886150893/?type=2&theater

esteban 11/21/2015 06:48

Che in Toscana la mafia parli PD, l'ho sperimentato direttamente sulla mia pelle, ma non pensavo se la passasse tanto male.

Luigi Maria Ventola 02/26/2015 19:21

L'Italia è oramai un paese allo sbando e sta scivolando sempre più in basso superando il punto di non ritorno. Non avrei mai immaginato di dover assistere a questo declino vergognoso ma è giusto così dal momento che per decenni non ci siamo occupati della "cosa pubblica", come se la cosa non ci riguardasse e adesso, siamo alla resa dei conti. Adesso raccogliamo quello che abbiamo seminato.

curati della cosa pubblica, come se la cosa non ci riguardasse;