Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

TOSI CANDIDATO CONTRO ZAIA

Pubblicato su 23 Febbraio 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in POLITICA

In più occasione avevamo esternato dei " dubbi " su Tosi, e non solo. La realtà è solo una: Salvini ha bisogno di fare molta " pulizia" all'interno della Lega se vuole portare avanti il suo progetto.

Il successo elettorale avuto ed il conforto dei sondaggi sono dovuti non alle vecchie cariatidi leghiste ma a tutti quei cittadini che vedono nel No Euro il primo passo per cercare di conquistare la maggioranza e gettare nel secchio della spazzatura questo delirio chiamato Europa.

Il 28 febbraio saremo a Roma alla manifestazione di Salvini per testimoniare, con la nostra presenza, il progetto No Euro.

Per quanto riguarda Tosi cosa aggiungere se non che da uno che voleva fare un partito con Passera c'è da aspettarsi solo sventure.

Claudio Marconi

 

Flavio Tosi e' disposto a candidarsi alla presidenza del Veneto contro il governatore Luca Zaia, ma sta aspettando ''di verificare se c'e' il margine per ricomporre la frattura: finora - spiega in un'intervista alla Stampa - pare insanabile non a causa di una mia presunta slealta'''. ''Sto cercando una soluzione ragionevole - afferma il sindaco di Verona -. Se non riusciremo a trovarla, prendero' le mie decisioni liberamente''. Tosi dice di non condividere i veti su Ncd, la deriva lepenista, l'uscita dall'euro. ''E' una questione di scelta politica - sottolinea -. Se si fa un ragionamento circoscritto al Veneto e alla Lega, e' meglio presentare solo la lista della Lega senza quelle di Forza Italia e Ncd. Se invece si fa un ragionamento nazionale, non capisco perche' escludere Ncd producendo una rottura anche con Berlusconi. Dire si' a Fi e no a Ncd non e' comprensibile agli elettori che non percepiscono quale differenza ci sia tra Berlusconi e Alfano''. ''Ora si intende convocare un congresso federale per togliere alla Liga veneta il diritto statutario di decidere sulla presentazione delle liste'', rimarca. Salvini si e' fermato ma ''non e' una gentile concessione - sottolinea -. Ha visto la reazione e si e' messo in stand by''. Non si puo' ricostruire il centrodestra ''mettendo veti''.

Tratto da: www.ilnord.it

TOSI CANDIDATO CONTRO ZAIA
Commenta il post