Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Finmeccanica vende ai giapponesi di Hitachi i Frecciarossa e la Ansaldo Sta per 1,7 miliardi di euro

Pubblicato su 27 Febbraio 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in POLITICA

Il colosso giapponese da 70 miliardi di euro Hitachi si è comprato i Frecciarossa e si prepara a diventare il quarto produttore mondiale di treni, dopo Bombardier, Alstom e Siemens. Si è concluso un dossier durato quattro anni, superando anche la concorrenza cinese della Insigma, ma alla fine la divisione europea della conglomerata nipponica si è aggiudicata il 100% della Ansaldo Breda, che produce treni ad alta velocità e i convogli per la metropolitana senza conducente. Un affare da 36 milioni di euro al quale si aggiunge un altro colpo di mercato, con un'offerta pubblica di acquisto di azioni sul mercato da parte delle Hitachi Rail Europe per il 40% della Ansaldo Sts, specializzata nel segnalamento ferroviario, del valore di 773 milioni di euro.

Ridimensionamenti - Gongola Pier Carlo Padoan, ministro del Tesoro e azionista di riferimento di Finmeccanica. Con lui l'amministratore delegato Mauro Moretti che ha insistito per tenere i due rami dell'azienda uniti nella trattativa con i giapponesi e ha così alleggerito il debito della capogruppo Finmeccanica di 600 milioni. Gongolano un po' meno i sindacati che temono ridimensionamenti per i 3500 dipendenti che le due società si portano in dote: 2mila per la Ansaldo Breda, con gli impianti a Pistoia, Reggio Calabria e Napoli, e i 1500 dell'Ansaldo Sts, che ha i capannoni a Genova, Torino, Napoli e Potenza. La divisione europea della Hitachi ha la metà dei dipendenti, se i giapponesi vorranno alleggerire la struttura si scoprirà con il piano industriale che presenteranno al ministrero dello Sviluppo. Di certo non c'è nulla nero su bianco, ma Moretti si è voluto sbilanciare dicendo che non c'è: "nessun rischio per l'occupazione".

Penale - Più che i dubbi sull'occupazione, ai giapponesi preoccupano le classiche situazioni italiane con l'Ansaldo Breda in ritardo per la consegna dei primi prototipi di Etr 1000, i treni ad alta velocità commissionati da Trenitalia. Se venisse sforata la data di consegna, scatterebbe una penale. Un colpo che sarebbe attutito dai 700 pendolini Intercity chiesti ad Hitachi dal dipartimento dei trasporti britannico, una commissione che coinvolgerebbe lo stabilimento di Pistoia.

Tratto da:http://www.liberoquotidiano.it

Finmeccanica vende ai giapponesi di Hitachi i Frecciarossa e la Ansaldo Sta per 1,7 miliardi di euro
Commenta il post

Fiammaverde 02/27/2015 12:48

Quando avremo privatizzato tutto aumentando pure il debito pubblico, come sta accadendo, non rimarrà che la schiavitù x mantenere i vari Bomba di turno! Se non ci sarà una ribellione cruenta a breve, l'esito sarà la schiavitù!

v4l3 02/27/2015 11:26

VE BENE COSI';
TANTO
RENZI E' OTTIMISTA ED ANCHE GLI ILLUSI CHE GLI VANNO DIETRO COME I TOPI DEL PIFFERARIO MAGICO
STIAMO GIA' PRECIPITANDO NEL BURRONE
PEZZO PER PEZZO
NELLA TOTALE INDIFFERENZA COMUNE
OCCUPATA A GUARDARE LE ISOLE DEI COGLIONI
IL GRANDE PIRLA
E A SCANNARSI PER IL CALCIO
NON SARA CHE IN FONDO LA GENTE HA QUELLO CHE SI MERITA?