Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

FÀMOSE DU’ RISATE…

Pubblicato su 12 Febbraio 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in ECONOMIA

Di Franco Remondina

Se non ci fossero gli economisti come Boldrin e come Zingales, questo sarebbe un mondo ancora più triste!!!

Non ce l’ho con nessuno dei due in particolare, non covo desideri di vendetta personale, neppure li conosco se non per via televisiva.

Quindi posso dire che è solo l’analisi di ciò che dicono o scrivono che fa ridere…

boldrin

Pensavate che ci fosse solo l’economia? Sbagliato! Esiste nella scuola di Chicago anche l’ECONOMETRIA.

Che roba è? È una “scienza” tesa a dimostrare con equazioni e grafici e funzioni logaritmiche il contrario dell’evidenza.

Cioè: non funziona nulla e questi ti spiegano il perchè, solo che lo fanno con i grafici! ‘Na roba… scientifica, o almeno tu la leggi, vedi tutti i grafici, scritta in inglese…. pensi:” minchia Johnny, come è difficile l’economia!”, invece non è cosi, l’economia è una cosa semplicissima se la capisci e Zingales e Boldrin et altri, sono li a convincerti che non è come pensi tu… è altro!

Sono i cani da guardia  di quelli che hanno “i pasti gratis”. Difendono i privilegi illegali di questi!

Zingales, a livello accademico è il numero uno. Hanno persino una “classifica” gli accademici. Pare una roba da ridere ma è vero! Ho scoperto che la classifica è determinata dal numero delle pubblicazioni economiche che uno fa. Zingales è primo in questa classifica. Oltre 50 scritti… Che dicono questi scritti? Che è stato l’euro? Che è stata l’incredibile tassazione? Che è stata la Cina dove lavorano a 1 euro l’ora, a causare la crisi delle aziende italiane?

No, la crisi delle aziende italiane è stata causata dal nepotismo aziendale!

Non sto scherzando, il numero uno, il primo in classifica dei cattedratici italiani, professore di università in America ci dice questo!

Questo è un suo lavoro:   http://www.haas.berkeley.edu/groups/finance/Diagnosing.pdf

È colpa loro, degli imprenditori, se la crisi non viene superata. Converrebbe approfittare del Jobs Act, licenziare i figli e assumere un manager che aiuti con la sua “vision” la ripresa dell’azienda.

A me pare che Zingales sia fuori di testa!

Sarà il numero 1 dei cattedratici ma per quello che comprendo di economia, non sono disposto a farmi incantare da quattro grafici e da centinaia di equazioni per rinunciare all’evidenza dei fatti.

Quali sono questi fatti? Sono questi:

  • Tasse più alte del mondo
  • Pensioni basse
  • Costi della politica più alti del mondo
  • Costo del lavoro alto (per via del “cuneo fiscale”. Vedete come lo chiamano? Cuneo fiscale! Cioè tu costi 3750 euro al mese, ma a te ne arrivano 1300 Dovrebbe essere chiamato furto fiscale!)  
  • Ricerca esclusiva del profitto come unica attività.
  • Ovvio che se lo vai a contraddire, lui ti da dell’ignorante! È un cattedratico, il numero 1.

Ma, c’è un ma… Quale è lo scopo di questi studi economici e/o econometrici? Quello di nasconderti una e una sola cosa: chi ha il potere legale di emettere moneta non deve poter perdere questo potere!

Zingales è lì per confonderti con i suoi grafici, le sue funzioni logaritmiche, ma non sarebbe capace di mandare avanti nessuna attività, nessuna azienda, e nemmeno suo figlio, con buona pace della storia italiana che su questo è cresciuta fino a diventare la quarta potenza industriale al mondo prima dell’avvento dell’euro e della cessione a “privati” in questo caso “privati” sono stati gli italiani tutti, meno quei pochi) della Banca d’Italia.

giannino-zingales

Tratto da: http://www.iconicon.it/

FÀMOSE DU’ RISATE…
Commenta il post

elegantissimo 02/12/2015 13:40

Questo articolo mi rende un pò di giustizia , avendo sempre chiamato gli economisti e analisti:"ingegneri e architetti delle truffe!" E pensare che la prima facoltà e dipartimento di economia e commercio fu istituita a Napoli il 1842, e gli altri nel mondo vogliono farci credere che loro conoscono e possono insegnare l'economia. Ma fateci il piacere, il più grande truffatore della storia è stato Charle Ponti italianissimo. Il problema che un gruppo di cialtroni, farabutti, vigliacchi ,traditori, infami ci ha venduti agli eurocrati e portati senza avvisarci nell'Unione Europea in condizioni di schiavitù.

v4l3 02/12/2015 07:16

Non puo' che essere condivisibile al 100%.
Vorrei far notare un fatto essenziale che credo possa far comprendere la premeditazione
da parte di questi poteri forti di questo cartello chiamatoU.E.
Pensiamo un attimo agli USA,sono ,lo dice il nome stesso,gli stati uniti d'america ed agiscono
per ottenere i propri interessi,garantendo alle loro fabbriche di prosperare;
infatti ad esempio la Ford e' un industria di tutta l'america,quindi se cresce crea posti di lavoro in tutto il paese ed eì interesse del governo promuovere leggi per agevolare la loro economia.
Torniamo a noi;
semplicemente basti pensare che la germania ha le sue fabbriche che contribuiscono alla sua economia,
cosi' come la francia ha le sue.
In pratica vi e' una guerra intestina quindi qualcuno spieghi che senso ha essere una unione quando
tecnicamente e praticamente dobbiamo competere l'uno contro l'altro.
Gli economisti,come sopra,credo sponsorizzati dagli stessi che hanno messo in atto questo sistema
possono rigirarla come meglio credono,rimane il fatto reale che e' l'industria con il suo commercio che fa accrescere l'economia.
questo sistema se ci si riflette un attimo e' demenziale.