Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Le stronzette di Aleppo. Di: Maurizio Blondet

Pubblicato su 17 Gennaio 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in POLITICA

Prato-Vanessa e Greta. Anni 20 e 21.Andate in Aleppo presso i ribelli an ti-regime per un progetto umanitario. Progetto che,a quanto è dato dedurre, consisteva in questo:farsi dei selfie e postarli sui loro Facebook:su sfondi di manifestazioni anti-Assad, sempre teneramente abbracciate (Inseparabili, lacrimano i giornali), forse per fare intendere di essere un po’ lesbiche(è di moda), nella città da tre anni devastato teatro di una guerra senza pietà e corsa da milizie di tagliagole. La loro inutilità in un simile quadro è palese dalle loro foto, teneramente abbracciate, con le loro tenere faccine di umanitarie svampite, convinte di vivere dalla parte del bene in un mondo che si apre, angelicamente, grato e lieto al loro passo di volontarie.
Una superfluità che i giornali traducono così: Le due ragazze avevano deciso di impegnarsi in prima persona per dare una risposta concreta alle richieste di aiuto siriane. Vanessa è studentessa di mediazione linguistica e culturale, Greta studentessa di scienze infermieristiche: niente-popò-di-meno! Che fiori di qualifiche! Due studentesse ( m’hai detto un prospero!), che bussando a varie Onlus erano riuscite a far finanziare il Progetto Horryaty, da loro fondato.Secondo una responsabile della Onlus che ha sganciato i quattrini alle due angeliche, il loro progetto era finalizzato ad acquistare kit di pronto soccorso e pacchi alimentari,da distribuire al confine. Ostrèga,che progettone!
Nella loro ultima telefonata,chiedevano altri fondi. Pericolo per le loro faccine angeliche, o le loro tenerissime vagine? No,erano sicure:avevano capito una volta per tutte che i cattivi erano quelli di Assad,e loro stavano coi buoni,i ribelli. E i buoni garantivano per loro. Si sentivano protette. Nell’ultima telefonata hanno detto che avevano l’intenzione di restare lì.
Un Paese serio le abbandonerebbe ai buoni, visto che l’hanno voluto impicciandosi di una guerra non loro di cui non capiscono niente, in un mondo che a loro sembra ben diviso tra buoni e cattivi. Tutt’al più, candidarle al Premio Darwin (per inadatti alla lotta per la vita), eventualmente alla memoria… Invece la Farnesina s’è sùbito attivata, il che significa una cosa:a noi contribuenti toccherà pagare il riscatto che i loro amici, tagliagole e criminali, ossia buoni,chiederanno.E siccome le sciagure non vengono mai sole, queste due torneranno vegete, saranno ricevute al Quirinale, i media verseranno fiumi di tenerezza, e pontificheranno da ogni video su interventi umanitari, politiche di assistenza, Siria e buoni e cattivi di cui hanno capito tutto una volta per tutte. Insomma,avremmo due altre Boldrini.

Tratto da:http://ilpuntodiprato.altervista.org/le-stronzette-di-aleppo-di-maurizio-blondet/
Le stronzette di Aleppo. Di: Maurizio Blondet
Commenta il post

Massimiliano Hellies 01/18/2015 15:41

Che cagata di articolo

Andrea 01/19/2015 18:15

Aggiungo che, per assurdo e sempre in nome dell'ipocrisia, alla manifestazione di Parigi, ovvero la manifestazione per la libertà di stampa, hanno partecipato (e persino in prima fila) capi di stato (o meglio dittatori) che per primi e ben prima dei fatti di Parigi hanno fatto incarcerare giornalisti di opposizione....... Meditate....

davide 01/17/2015 10:10

I fatti delle due confermano la spudorata campagna mediatica preparata dal nostro governo e alleati per incensare i 'ribelli' siriani anti Assad, arriva l' attentato a Parigi e lì tutti insieme marciano contro il terrorismo, che ipocrisia.

Bravo Maurizio

annapaola 01/17/2015 08:17

chissà forse non ha torto "lo stronzo" di Prato, ma ho una curiosità, è un aggravante alla loro superficialità, non solo la loro, avere una "vagina" e magari essere lesbiche? Anche a me non piace questa storiella e mi piace ancora meno il tira-molla del pagato non pagato. Se la realtà, quella vera, è quella che dice Blondet, lui per primo ha dato a queste due qualche cosa da aggiungere nella loro" bacheca". Bravo "coglione". .......