Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Il MAT propone l' “INDENNITÀ SOLIDALE” per badanti e baby-sitter “fai-da-te”…

Pubblicato su 10 Gennaio 2015 da FRONTE DI LIBERAZIONE DAI BANCHIERI - CM in POPOLI LIBERI

Riceviamo e pubblichiamo. La proposta è più che condivisibile. Claudio Marconi

E’ ormai una necessità generalizzata, per chi deve occuparsi di figli piccoli o di genitori e parenti anziani non più autosufficienti, dover ricorrere, visto il tempo assorbito dal lavoro e dagli impegni quotidiani, a baby-sitter e badanti, ruoli che, soprattutto quello delle badanti, sono svolti ormai per la stragrande maggioranza da extracomunitari, che spesso, anche grazie a generosi aiuti negati invece ai nostri senza lavoro, possono permettersi di accettare condizioni lavorative ai limiti della sopravvivenza..

 

Una scelta dunque pressoché obbligata per le famiglie, una scelta che richiede esborsi economici sempre più esosi, che in molti casi prosciuga o quasi interi stipendi, e, vista l’elevata tassazione, alimenta sempre di più il lavoro irregolare “in nero”.

 

Ma ci chiediamo: che senso ha guadagnare stipendi che devono essere riversati in gran parte per assistere i propri figli e/o familiari?

Non sarebbe forse meglio che questi ruoli assistenziali venissero svolti direttamente dalla madre o dal padre di un piccolo o dal figlio/figlia adulto/a di un genitore anziano e/o disabile?

I figli non crescerebbero forse meglio con una presenza concreta e affettiva costante dei genitori?

I nonni non più autosufficienti non passerebbero forse una vecchiaia più serena con l’affetto e la vicinanza di un proprio caro?

 

Il MAT – Movimento Autonomista Toscano propone dunque:

-di estendere, oltre ai casi già legislativamente previsti, la possibilità, con scelta autonoma del lavoratore, di assentarsi dal lavoro per motivi di assistenza a persone del proprio nucleo familiare, con il contestuale diritto al mantenimento del posto di lavoro, anche se non remunerato salvo, naturalmente, nei casi, come maternità obbligatoria etc., in cui è già prevista la copertura salariale;

-di assegnare un’ “INDENNITÀ SOLIDALE”, pari all’ultimo stipendio riconosciuto, a chi, nobilmente, compie la suddetta scelta.

 

In tal modo, oltre all’enorme guadagno “sociale” ed “affettivo” familiare, si diminuirebbe la spesa sanitaria, si combatterebbero il lavoro irregolare “in nero” e i rischi di forme di sfruttamento di chi, per bisogno, accetta di fare questi lavori a condizioni “da fame”, e si disincentiverebbe infine il ricorso agli extracomunitari, che sarebbero, a loro volta, disincentivati a lasciare i loro paesi per svolgere questi ruoli assistenziali.

 

9 gennaio 2015

Movimento Autonomista Toscano

 

Il MAT propone l' “INDENNITÀ SOLIDALE” per badanti e baby-sitter “fai-da-te”…
Commenta il post