Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

La Cura di Eugenio Scalfari per la Grecia: Togliere ai Greci la Poca Sovranità Residua. Potrebbero Votare Male.

Pubblicato su 2 Dicembre 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in POLITICA

(bisogna dinissescare la dinamite Greca)

Io mio sono stropicciato gli occhi leggendo l’editoriale di Eugenio Scalfari. Il livore che può scaturire da un sessantottino col pannolone, specie se si crede di appartenere alla (ex) meglio gioventù non smette mai di stupire.

Da Repubblica via Dagospia  (stralcio)

Al parlamento europeo Draghi ha esordito con un’affermazione che, pur avendola già pronunciata in vari luoghi, non aveva mai sostenuto in modo così esplicito: è necessario che l’Europa garantisca i debiti sovrani di tutti gli Stati membri. Il motivo proviene dal rischio delle elezioni politiche in Grecia. I sondaggi danno in testa Tsipras che guida il suo partito Syriza, ma una sua vittoria porterebbe con sé una situazione di estremo pericolo per l’Europa e per la moneta comune perché Tsipras è deciso a ripudiare sia l’euro sia l’Europa.

Potrebbe tuttavia restarci solo ad una condizione: che l’Europa si assuma per la durata di cinquant’anni il debito greco pagando alla Grecia anche gli interessi. Questa richiesta, ha detto Draghi, potrebbe anche essere accolta per la modesta entità di quel debito, se non che essa crea un precedente che può interessare soprattutto l’Italia. Ma adottare per l’Italia la stessa procedura chiesta da Tsipras è assolutamente impossibile: le dimensioni del nostro debito sovrano sono preclusive e per di più si scatenerebbe un’ondata speculativa di lunga durata che porterebbe al default l’Italia e con essa il sistema bancario mondiale.

Ecco perché le elezioni greche sono la dinamite che può mandare in crisi non solo il sistema europeo ma quello bancario del mondo con una crisi anche politica di dimensioni planetarie……

E quindi ecco la soluzione della meglio giuventù ItaGliota, e si noti Draghi non ha mai fatto un ragionamento del genere. Scalfari non ha neppure il coraggio di assumersene la responsabilità:

C’è un solo modo di reagire, secondo Draghi (?!? n.d. fk. Qualcuno mi tira fuori le dichiarazioni di Draghi in ordine ad una necessaria “reazione” preventiva circa l’eventuale  vittoria di Tsipras in Grecia?): imboccare con celerità la strada dell’Europa unita e sovrana. Ci vorranno anni, ma i primi passi irreversibili vanno fatti subito (N.d. fk ovvero svuotare di funzioni dei parlamenti nazionali?) , le cessioni di sovranità economiche e politiche debbono essere discusse dal Parlamento di Strasburgo, dalla Commissione di Bruxelles e dai singoli Stati membri dell’Unione.………

Quindi ricapitolando secondo il nostro Scalfari mascherato da Rettiliano, siccome i greci potrebbero votare male. Meglio che non votino, e se proprio devono votare lo facciano per un parlamento irrilevante e svuotato di potere.

E vabbeh.

p.s. e poi, Greci che vogliono tornare alla Dracma? ma in che cinema lo danno questo film?

Tratto da:http://www.rischiocalcolato.it

La Cura di Eugenio Scalfari per la Grecia: Togliere ai Greci la Poca Sovranità Residua. Potrebbero Votare Male.
Commenta il post

Fiammaverde 12/02/2014 13:24

Syriza deciso a ripudiare l'euro? Questa dove l'ha sentita? Di cosa vi siete fatti?