Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

LA CONCESSIONE BEVERIDGE O L'EFFETTO PRETORIANI: L'ALTERNATIVA DI ULTIMA ISTANZA PER "ESSI" (just before Elysium)

Pubblicato su 8 Dicembre 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in ECONOMIA

1. Ebbene sì. Ci siamo: ma non all'€uro-break, cosa credevate?
Siamo piuttosto al punto che ESSI, - e conoscendone i precedenti scritti, ci includo pure Wolf-, iniziano a capire che "il gioco non vale (più) la candela".
La monetizzazione diretta del disavanzo di cui parla Wolf sarebbe null'altro che la tanto derisa (da ESSI, almeno fino a ieri), sovranità monetaria, alienata già in base alla dottrina delle banche centrali indipendenti.. 
Quella che Hayek (v.par.3) considerava la più deprecabile e insensata delle sventure, seguito a ruota da Roepke (par.9) e dai seguaci ordoliberisti annidatisi come un cuculo nella democrazia costituzionale italiana.
Se il Regno Unito, - paese da cui provengono sia M.Wolf che (palesemente) Aldair Turner-, in passato, ci ha regalato l'anticipazione storica del modello deflattivo-salarialecon consumatori di massa "a debito", in flessibilità del lavoro, (ridivenuto "merce"), oggi, forse, UK è avanti nel prefigurare una nuova frontiera (di razionalità minima: nulla di rivoluzionario) e, dunque, nel ritorno al...Rapporto Beveridge
Che è poi l'equivalente del welfare costituzionalizzato, ma non portato a livello normativo super-primario, cosa che ben potè sfruttare la Thatcher. Pur essendo meno "forte" della nostra Costituzione fondata sul lavoro e sulla eguaglianza sostanziale, il Rapporto Beveridge si convertiva, parimenti, in democrazia "necessitata"(rammentiamo che i britannici non hanno una Costituzione scritta e "rigida". E lo dico per chi non avesse letto "Euro e/o democrazia costituzionale").
 
2. Ma come mai, alle soglie di quella che, in termini di capacità di resistenza delle democrazie del welfare, avevamo definito LA RESA, si iniziano a vedere segni di cedimento così apparentemente contraddittori?
Il perchè, ne "La Resa", lo avevamo in sostanza anticipato. 
Se ESSI smettessero di gestire il controllo mediatico e culturale totalitario per "interposti" margravi-mandatari, perchè coinvolti direttamente nella titolarità, a titolo esclusivo, delle istituzioni di governo, i costi sarebbero troppo alti:
"....come ulteriore conseguenza, praticamente inevitabile, oligarchie oggi incuranti del benessere minimo delle comunità dei governati, - venuta meno la necessità del metodo della shock economy e della "colpevolizzazione", tipico del controllo indiretto esercitato mediante una classe politica intermediaria -, dovrebbero rendere"in qualche modo" conto della efficacia rispetto agli obiettivi enunciati, e della efficienza rispetto alle capacità di gestione di cui si sarebbero investiti. 
Le loro decisioni dovrebbero comunque garantire almeno la sopravvivenza (fisica) del sub-strato socialeanche nello schema hayekiano più puro
In alternativa, almeno, dovrebbero fronteggiare l'onere di un notevole apparato poliziesco, per reprimere lo scontento da disperazione, nonchè gli enormi "costi di transazione" che si incontrano nel mantenere tale apparato e nell'assicurarsi la fedeltà dei "repressori" (che, altrimenti, assumerebbero il pericoloso peso dei pretoriani nelle lotte politiche dell'Impero Romano)."
 
3. In questo stesso senso, considerato che ESSI hanno praticamente bruciato la credibilità, in termini di consenso elettorale spendibile, di tutte le forze politiche che hanno via via utilizzato, e visto che sentono - con l'istinto degli animali, come prima di un terremoto- che il sistema mediatico incomincia a non essere più sufficiente per il mantenimento del controllo sociale, tornano a cercare uno strumentario logico-economico che gli restituisca legittimità e un ruolo di decenza nella società
Almeno quelli (tra ESSI) di maggior buon senso, cioè gli inglesi: in Italia, infatti, segni di ravvedimento "autoconservativo" dello stesso genere, paiono ancora impensabili.
L'interesse perseguito è molto razionale e concreto: introdurre una correzione all'autoritarismo dei mercati, regnante da 30 anni, senza dover scontare la sollevazione popolare e neppure dover subire la ricerca della responsabilità, - risarcitoria ma anche penale-, per gli atti con cui hanno intenzionalmente provocato questa debt-deflation senza via d'uscita.
 
4. Vi ripropongo (per chi se lo fosse perso), un commento scritto, in risposta al grande Bazaar,  nel post su "Il test di Orwell".
Lo integro con dei links a precedenti "pertinenti":
 
"Forse Orwell, al tempo in cui scrisse 1984 (nel 1948, essendo il titolo l'inversione delle ultime due cifre), non riusciva ad immaginare un mondo hayekiano "reale"come prospettiva futura dell'umanità. Cioè l'idea della libertà e del BENESSERE limitato a pochi (pochissimi) oligarchi, gli pareva a dir poco un delirio non riproponibile
Ma certamente, non era così per gli Einaudi, i Roepke e i fondatori internazionalisti del "sogno europeo". 
Sapevano il fatto loro; e lasciarono intatto il congegno per la restaurazione, incorporandovi il perfezionamento della tradizionale propaganda mediatica liberista, basata sulla "doppia verità", nella sua proiezione sulla società di consumo di massa, (vista come tollerabile e transitoria fase di riaccumulo dei profitti).

Il modello hayekiano, ha un solo limite: l'enorme apparato poliziesco che esige per mantenere la "pace" sociale, - non quella esterna, predicando infatti un Grande Fratello mondialista, discreto e anzi meta-politico, che elimina la Guerra tra gli odiati Stati

Il sistema hayekiano di carità pelosa sussidiante la disperazione a scopo di "autoprotezione", infatti, ha il piccolo difettuccio di essere autofago nel lungo periodo (crescita della disperazione diffusa con simultanea decrescita dei bilanci "residuali" dello Stato).

Sai qual'è il momento di crisi del sistema quando è ancora "in fieri"? 
Quando la gente non può più permettersi di comprare il giornale e la TV-bislinguistica perde ascolti rapidamente. E in più, gli intelligentoni hanno persino creato un clima di depauperamento, etico e materiale, delle forze di polizia, in quanto pubblici dipendenti.
CI RAMMENTA QUALCOSA DI MOLTO ATTUALE, NO?

L'unico esito possibile (di cui in Grecia si è già vista l'opera), è la PRIVATIZZAZIONE DELLE REPRESSIONE mediante contractors privati in operazioni di piazza.
Ma pure quelli costano parecchio, e per di più, i dipendenti dei contractors militar-polizieschi siano anch'essi lavoratori precarizzati, preconizzando "l'effetto pretoriani" di cui abbiamo parlato ne "La Resa
".

Potremmo fare l'elenco dei film di sci-fi che prefigurano questo scenario, in chiave Philip K.Dick e suoi epigoni. Di recente, anzi, sono persino aumentati (persino Interstellar, se si guarda alla struttura sociale "terrestre" nello stadio pre-estinzione).

Naturalmente lo "stato di crisi" mondializzato viene attribuito a motivi di inquinamento-sovrappopolazione, cioè per non essere stati decrescisti felici in tempo, quando la colpevolizzazione era stata preannunziata (adde: in Italia si continua imperterriti a istituire il tragicomico nesso causale con la CORRUZIONE).

Insomma, il meraviglioso mondo di von Hayek, aggiornato al "pop", trascende le stesse visioni storiche di Orwell: che però ce ne offre, in forza della sua intuizione visionaria, le underlying lines, da decriptare rapportate alla odierna facciata.
Come dice Cesare Pozzi, il problema è che Hayek, al tempo (mentre sbraitava contro il New Deal che limitava la "libertà"!), non fu "rinchiuso".
Oggi mi pare troppo tardi; Orwell (episodio storico) si disgustò presto degli "europeisti internazionalisti". Ma ESSI non si sono mai disgustati di se stessi e ODIATORI DELL'UMANITA', sono fermamente decisi a portarla a qualunque livello di disastro "conveniente". 
Sicuramente stanno già preparando Elysium...
"
 
 
5. Insomma, quelli "intelligenti" fra ESSI, già comprendono che, portate le cose a questo punto, la probabile alternativa di fronte alla quale si troverebbero è quella tra fare la concessione "Beveridge" (che in Italia sarebbe un "ritorno alla Costituzione" oggi impensabile),  e il rischio de "l'effetto pretoriani", ove si impegnassero nella repressione che ESSI stanno rendendo inevitabile nel loro mondo distopico "1984". Che è poi il meraviglioso mondo di von Hayek "reale".
Non quello immaginato, tutt'ora, nelle fantasie degli ordoliberisti italiani, tetragoni ad ogni avvertimento della Storia.
Ma quelli che cominciano a mostrare buon senso potranno sperare di evitare gli inevitabili processi che seguiranno al ripristino della democrazia. (Notate bene: tutti per verosimili ipotesi di reato già previste dal nostro codice penale)
Tratto da:http://orizzonte48.blogspot.it
LA CONCESSIONE BEVERIDGE O L'EFFETTO PRETORIANI: L'ALTERNATIVA DI ULTIMA ISTANZA PER "ESSI" (just before Elysium)
Commenta il post