Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Scompare il fascicolo del processo contro due dirigenti dello Ior

Pubblicato su 15 Novembre 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in POLITICA

Scompare il fascicolo, e il processo contro due dirigenti dello Iorviene rinviato. Si terrà quindi il 2 dicembre la prima udienza del procedimento che vede imputati davanti al giudice monocratico l’ex direttore generale dell’Istituto per le opere di religione Paolo Cipriani e l’ex direttore Massimo Tulli, imputati in relazione all’inchiesta che nel 2010 determinò il sequestro di 23 milioni di euro depositati presso l’Istituto. L’accusa per i due ex dirigenti è quella di violazione delle norme antiriciclaggio, indagine avviata dal procuratore aggiunto Nello Rossi e dai pubblici ministeri Stefano Rocco Fava e Stefano Pesci.

A determinare il rinvio, disposto dal giudice Luca Ghedini Ferri, è stata l’impossibilità momentanea di rintracciare un fascicolo che risulta regolarmente formato, ma che stamane è stato impossibile recuperare. Il fascicolo comunque, come è stato precisato, “risulta formato attraverso il sistema di registrazione digitale”. E di conseguenza secondo quanto è stato assicurato, non si è perduto nulla ed è già stata messa a disposizione del tribunale copia degli atti formati dalla Procura. “Non si è perso nulla, sono cose che capitano, abbiamo già messo a disposizione copia degli atti”, ha spiegato il pm Fava.

Per quanto riguarda l’accusa, ai due ex dirigenti è stata contestata una serie di omissioni conseguenti a operazioni ritenute sospette. Tali omissioni sono punite dalle disposizioni in materia di prevenzione delle operazioni di riciclaggio. Inizialmente ero stato coinvolto anchel’ex presidente Ettore Gotti Tedeschi ma la sua posizione è stata archiviata. Gli accertamenti hanno riguardato la violazione di obblighi previsti dalle norme antiriciclaggio e in particolare si erano riferite al trasferimento di 23 milioni di euro alla banca Jp Morgan Frankfurt (20 milioni) e alla Banca del Fucino (3 milioni).

Tratto da:http://www.tuchedici.org

Scompare il fascicolo del processo contro due dirigenti dello Ior
Commenta il post