Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

POPOLI LIBERI: DALLA SARDEGNA UN VENTO DI UNIONE E DI LIBERTA'

Pubblicato su 8 Novembre 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in POPOLI LIBERI

 Il 7 novembre u.s. ad Oristano, su iniziativa di Popoli Liberi, si è dato vita  alla Assemblea Costituente Popolare che ha visto l’adesione di molti gruppi già esistenti nell’isola. 

Hanno aderito i Commercianti di Oristano, Sardegna Pulita, Zona Franca, Movimento per la gente, Antiequitalia,Sardegna Sovrana, Zona Franca movimento Randaccio inoltre, agricoltori, casalinhe,disoccupati   e piccoli imprenditori; hanno partecipato, a titolo informativo, anche numerosi simpatizzanti del M5S e del partito Fare per fermare il declino

L’assemblea ha avuto vita grazie alla grande opera di aggregazione portata avanti, caparbiamente, da Roberta Modena, coordinatrice regionale di Popoli Liberi, e per la prima volta ha visto tutti uniti con un unico scopo: liberarci dalla “ tirannia “ di questa oligarchia, denominata governo.

Sono state gettate le basi per una comune azione politica sul territorio che, in passato, ha fatto prorogare diversi sfratti ed ha costretto l’amministrazione comunale di Sedilo a discutere dei criteri di assegnazione delle case popolari e delle graduatorie di massima povertà.

Quando si vuole, quando non si fanno sofismi, quando si è liberi da tare ideologiche, l’unione è possibile. Ma è possibile perché nessuno vuole mettere il cappello sull’iniziativa, sia chiaro un coordinatore ci vuole, ma non è il “ padrone” dell’assemblea.

La strada da intraprendere è questa, altre non esistono, andare a ranghi sparsi significa solamente fare il gioco del sistema.

Dalla Sardegna parte un vento di libertà, di riappropriazione della propria dignità, di volontà di tornare sovrani a casa nostra,di voler mettersi in gioco per cambiare questo sistema che non ci rappresenta più.

Una volta, si diceva, la rivoluzione è come il vento, la si può rallentare, gli si può far perdere tempo, ma non si può fermare.

Claudio Marconi

 

Il discorso di Roberta Modena, coordinatrice regionale di Popoli Liberi Sardegna:

 

L’italia è in default ed è questa la verità che i media ci tengono nascosto per mantenere la classe politica e il governo incollati alla poltrona,facendosi gli affari loro,creando provvedimenti che stanno massacrando e umiliando il popolo,quando invece loro si mantengono i loro lussi e privilegi,che ammontano a miliardi di euro all’anno…per  questo negli ultimi mesi in quasi tutte le piazze d’Italia la gente è scesa in piazza a contestare Renzi ( gli ultimi proprio ieri..i pensionati.e alcuni giorni fa gli studenti per non parlare degli esuberi di Meridiana e chi è in mobilità…giusto ieri la mobilità della reg Calabria ha bloccato l’intera regione ma i media non ne parlano )…ma tutto ciò è stato inutile.

Per questo il 7 settembre 2014 è stata creata L’ASSEMBLEA COSTITUENTE POPOLARE che è la prima nella storia italiana che viene creata dal popolo ( la prima fù fatta nel 1946 ma era ISTITUZIONALE,e ne crearono la COSTITUZIONE ITALIANA ) che ha come obiettivo radunare tutte le forze del popolo,cioè tutte le categorie sia PRODUTTIVE che SOCIALI,per poi convogliare tutti in un’unica PROTESTA NAZIONALE e scendendo in piazza sui propri territori ( tutte le regioni,tutti alla stessa ora,tutti lo stesso giorno e tutti lo stesso obiettivo ) utilizzando gli Art 21 e 50 della Costituzione Italiana, che consente al popolo di fare richieste e petizioni alla Camera e quindi al Governo.

Presenteremo un unico documento con le richieste di tutte le categorie e settori..se il Governo non prendera’ in considerazione e non ascolterà le richieste del Popolo che è pur sempre Sovrano ( che tra l’altro non scordiamo che è un Governo ILLEGITTIMO poiché non è stato né VOTATO né ELETTO  dal popolo ) si scenderà i piazza con obiettivi ben precisi,come detto prima sui propri territori e a livello Nazionale chiedendo le DIMISSIONI del GOVERNO.

Andando via il Governo per le pressioni Popolari, 2 sono le alternative  LEGALI e COSTITUZIONALI….o si và AL VOTO con la vecchia legge elettorale ( che non sarebbe il caso in questo momento per il bene del Paese ) o 2 si và a COMMISSARIARE  il Governo creando un GOVERNO DI EMERGENZA NAZIONALE POPOLARE,con le forze del Popolo ,della durata di 6 mesi ad 1 anno,creando così dei provvedimentid’URGENZA dei DECRETI LEGGE per poter salvare e risollevare il Paese in questo momento di allerta SOCIALE ed ECONOMICA….non si può più continuare in questo modo, è per questo che stasera ci troviamo qui…per UNIRE tutte le forze del Popolo, senza partiti politici e più che altro senza POLITICI

Ben 17 Regioni hanno aderito..basta stare a casa a lamentarsi ed aspettare che le cose peggiorino sempre di più.

Abbiamo uno strumento LEGALE e COSTITUZIONALE per mandare VIA IL GOVERNO

POPOLI LIBERI: DALLA SARDEGNA UN VENTO DI UNIONE E DI LIBERTA'
POPOLI LIBERI: DALLA SARDEGNA UN VENTO DI UNIONE E DI LIBERTA'POPOLI LIBERI: DALLA SARDEGNA UN VENTO DI UNIONE E DI LIBERTA'POPOLI LIBERI: DALLA SARDEGNA UN VENTO DI UNIONE E DI LIBERTA'
POPOLI LIBERI: DALLA SARDEGNA UN VENTO DI UNIONE E DI LIBERTA'POPOLI LIBERI: DALLA SARDEGNA UN VENTO DI UNIONE E DI LIBERTA'
POPOLI LIBERI: DALLA SARDEGNA UN VENTO DI UNIONE E DI LIBERTA'POPOLI LIBERI: DALLA SARDEGNA UN VENTO DI UNIONE E DI LIBERTA'POPOLI LIBERI: DALLA SARDEGNA UN VENTO DI UNIONE E DI LIBERTA'
POPOLI LIBERI: DALLA SARDEGNA UN VENTO DI UNIONE E DI LIBERTA'POPOLI LIBERI: DALLA SARDEGNA UN VENTO DI UNIONE E DI LIBERTA'
Commenta il post

annapaola 11/12/2014 08:46

dove posso informarmi per sapere quali sono le regioni che hanno aderito? Noi "maledetti toscani", ci siamo, partecipiamo a questa, sembra splendida, iniziativa? Se si, potreste darmi qualche dritta per contattare gli aderenti toscani? Grazie

frontediliberazionedaibanchieri 11/12/2014 10:16

Per il momento in Toscana non abbiamo referenti, ma potete organizzare qualcosa voi. Noi siamo disponibili a venire a darvi supporto