Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

PLATONE

Pubblicato su 25 Novembre 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in POLITICA

Particolarmente caro ci è il tema qui trattato, poiché personaggi come quello di cui si dice si sono guadagnati dapprima la patente di giornalisti “antisistema”, scrivendo libri come “la casta” e guadagnandoci anche un pozzo di soldi grazie al battage promozionale di supporto e quindi, forti dell’autorevolezza di paladini di giustizia, conquistata dinanzi all’opinione pubblica, usano viscidamente la loro posizione morale per far passare dei messaggi che-devono-essere-ascoltati, ma che sono invece manipolazione pura.

Eh si, è una specie particolarmente spregevole e strisciante quella dei venduti per trenta denari.

Ma a gioco finito ci sarà chi si ricorderà di loro, è la storia, non noi, che lo insegna…

Jervé

Di Franco Remondina

 “Quando il Cittadino accetta che chiunque gli capiti in casa – di qualunque provenienza egli sia – possa acquistarvi i diritti medesimi di chi la ha costruita e abitata per sè fino a quel momento… quando i capi tollerano tutto questo, con il perverso proposito di guadagnare voti e consensi in nome di una libertà che divora, distrugge e corrompe ogni regola ed ordine… c’è forse da stupirsi che l’arbitrio si estenda a tutto – ma proprio a tutto – e che si sviluppi, per conseguenza, quell’anarchia che si insinui strisciante nelle dimore private e financo nelle stalle?” (PLATONE – Repubblica, libro VII)

Dopo aver manipolato per anni l’opinione degli italiani con pretesti eticamente discutibili di carità e solidarietà, adesso cominciano i guai! “Gli immigrati sono meglio”!

Non sto scherzando, lo dice G. Stella sul corriere! Ci sono fondazioni che “confezionano” studi in cui viene detto che c’è un saldo attivo per l’Italia di 3,8 miliardi di euro ! Cioè, gli immigrati “danno all’Italia” 3,8 miliardi di euro in più di quanto ci costano!!! E Stella ci infila dentro anche una citazione di Aristofane:«la patria è là dove si prospera»….

Che roba? Adesso ci fanno anche un favore? Adesso diventa una questione economica? Fino ad ora ci avete detto che era solidarietà, carità, umanità e adesso è invece una questione economica? Questi qui, questa gente è veramente anti italiana. In vendita! Basta che paghi ti racconta che gli asini volano e lo fa in modo che alla fine tu vai in giro a fare “bird watching” cercando di vederlo l’asino volante. A questi che ancora leggono le cose delle “penne in vendita”, non serve guardare in cielo per vedere l’asino volante… possono  aggiungere una preposizione articolata e guardarsi ogni volta che salgono in macchina nello specchietto. Vedranno:l’asino (AL) volante!

Ragazzi è ufficiale: gli italiani non li difende nessuno! Per dirla tutta, gli stiamo sulle palle a questi qua!

A differenza che in quella Grecia Classica che fu il “faro” della filosofia per tutto il mondo, in Italia abbiamo gli “stella” di turno che disonorano con citazioni estrapolate dal contesto il passato e la genealogia di ogni italiano.

Mio nonno si rivolta nella tomba! Cosa è servito rischiare la vita nella prima guerra mondiale, vedere cadere i suoi coetanei nelle trincee, se poi abbiamo questa anti italianità?

Se gli altri sono “meglio a prescindere”, forse fra un po’ ci chiederanno di andarcene?

La domanda è: meritiamo gli articoli di Stella? No, non li meritiamo!

O meglio li meritano quelli che costituivano e costituiscono la base (per altezza diviso due), del PD! Loro, i centri antiitaliani sociali, è per loro che scrive Stella e per quelli che ancora ascoltano l’omino vestito di bianco… che parla da una finestra!

Almeno lui non è italiano, anzi pure lui extracomunitario… Si è accorto che i Sacramenti hanno un “prezziario”! Pensa te! L’Italia basa sé stessa sul denaro!!!

 

Fino a che tutto ha un prezzo, e che voi accettate di valutare cosi la vostra vita, gente come Stella è disposta a fornirvi ogni citazione classica, estrapolata dal contesto, per avvalorare l’anti italianità! Ho dovuto rispondere con Platone come incipit, a questo anti italiano, altrimenti non si sarebbe capito…

Tratto da:http://www.iconicon.it

PLATONE
Commenta il post

annapaola 11/28/2014 08:33

si che abbiamo capito, in pochi, ma abbiamo capito! Vanno, tassativamente mandati a fare in culo certi soggetti, ma c'è una cosa che non capisco, ma quanti sono gli italioti che hanno letto quella porcata? non leggiamo, non leggiamo poi di schianto andiamo a leggere ciò che ci frigge il cervello grazie alla pubblicità ? Ho capito, solita equazione di cacca, soldi, pubblicità vendite. Non fa una piega, fa tutta una grinza....