Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Euro, Rinaldi: “Nel Pd gli ultimi sacerdoti dell’europeismo. Mentre Fassina…”

Pubblicato su 15 Novembre 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in ECONOMIA

“Il Pd? Sono i sacerdoti dei dogmi europeisti”. L’economista Antonio Rinaldi, professore straordinario di Economia politica e docente di Finanza aziendale, non le manda a dire a chi, nel partito di Renzi, difende a spada tratta le politiche della Bce. E su Fassina e Cuperlo che aprono a politiche eterodosse, azzarda: “Hanno aperto un dialogo che, chissà, potrà portare anche a una scissione”.

 

Secondo Orfini le politiche anti-Euro sono di estrema destra…

«Orfini ripete “in playback” la storia che gli hanno detto di ripetere. Invece di farsi problemi sul fatto che una proposta sia di destra o di sinistra, pensi piuttosto a cosa è o non è nell’interesse del Paese. Del resto destra e sinistra non esistono più come un tempo e la stessa sinistra deve fare un profondo mea culpa».

Insomma, il Pd sta barando?

«Il Pd è responsabile, come tutti gli altri partiti, del resto, dell’ingresso dell’Italia nell’Euro. Negli altri partiti, tuttavia, si è aperto a posizioni anche critiche, l’unico monolite filo-euro resta il Pd. Loro sono i sacerdoti dei dogmi europeisti».

A parte Fassina e Cuperlo…

«Fassina, Cuperlo e altri hanno aperto un dialogo che, chissà, potrà portare anche a una scissione». 

Ma davvero la posizione anti-Euro è di estrema destra?

«Mi sembra che anche Sel sia anti-Euro. L’Euro è contro i lavoratori, tecnicamente. Non può supportare politiche espansive e Fassina se n’è reso conto».

Grillo ha detto che non siamo in guerra con l’Isis o con la Russia ma con la Bce...

«Guardi, io mi occupo di economia, non di politica estera. Non entro nel merito di Isis e Russia, dico però che la Bce è solo uno strumento delle politiche Ue. La Bce è il “battaglione di cavalleria”, noi dobbiamo colpire “lo stato maggiore”».

Tratto da:http://www.intelligonews.it
Euro, Rinaldi: “Nel Pd gli ultimi sacerdoti dell’europeismo. Mentre Fassina…”
Commenta il post